Condividi

L’Infiniti Emerg-E, insieme alle numerose altre concept sportive del Salone di Ginevra 2012 potrebbe segnare il grande ritorno alla ribalta dei coupé giapponesi verso la concorrenza europea.

L’Emerg-E è un’Infiniti particolarissima, una compatta berlinetta a motore centrale, compatta e maledettamente affascinante. Nella sua forma attuale è un vero e proprio laboratorio tecnologico viaggiante sul quale Infiniti sta valutando una possibile produzione in serie al prezzo di circa 130.000 euro, in concorrenza con Audi R8 e Porsche 991 Carrera.

Termico o elettrico?
Attualmente non è ancora stato definito il layout meccanico definitivo. La scelta è tra la motorizzazione ibrida attualmente sviluppata per il prototipo (propulsione elettrica con range extender a combustione) o un più classico V6 in posizione posteriore-centrale.

Struttura meccanica
L’Emerg-E si basa su un telaio “misto” con una struttura portante in alluminio, rinforzato con fibra di carbonio. Il gruppo propulsore si affida alla spinta primaria di due motori elettrici sistemati in posizione posteriore-centrale che danno il moto alle ruote (alimentati da batterie al litio). Un piccolo 3 cilindri 1.2 turbo sviluppato dalla Lotus funziona come range extender.

Secondo Infiniti impiega solo 4″1 sullo 0-100 e nonostante il peso di 1.600 kg.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.