Condividi

IL LATO GREEN DEL LUSSO PER MARE. SANLORENZO, CANTIERE NAVALE ITALIANO CHE COSTRUISCE MOTORYACHT “SU MISURA” DAL 1958, HA PRESENTATO IL SANLORENZO SL106-HYBRID, YACHT A PROPULSIONE IBRIDA. LA CORNICE PERFETTA PER LA PROVA IN MARE? LA BAIA DI PORTOFINO.

Massimo Perotti, Presidente di Sanlorenzo Spa ha dichiarato: “La combinazione diesel/elettrico sviluppata sulla nautica è una delle applicazioni più interessanti dell’ibrido perché la sinergia fra le due alimentazioni ci ha spinto a ricercare il giusto equilibrio fra risparmio energetico e prestazioni, tra comfort a bordo e un approccio eco-tecnologicoIl SL106 Hybrid è il primo yacht ibrido nella sua categoria e a oggi non ha uguali in termini di dimensioni, performance e agio. La soluzione che presentiamo è la realizzazione ottimale di un equilibrio di volumi, specifiche tecniche e innovazione”.

L’SL-Hybrid è il nuovo sistema di propulsione ibrida sviluppato da Sanlorenzo in collaborazione con Diesel Center e MTU.  Adottando questo sistema di propulsione diesel-elettrica (fino a 9,5 kn) è possibile ridurre il consumo di carburante e il Carbon footprint così come il rumore e le vibrazioni aumentando di fatto il comfort a bordo, in navigazione e in rada.

In particolare, in modalità “Shaft alternator Power Generation”, l’ SL106, con un solo motore principale diesel acceso che aziona le due eliche e genera l’energia elettrica per tutto lo yacht, a una velocità di crociera di 9,5 nodi ottiene un risparmio di carburante sino al 30%.

Inoltre, grazie a 4 moduli di batterie agli ioni di litio in grado di alimentare la maggior parte delle apparecchiature di bordo per oltre 6 ore in totale autonomia, è possibile stazionare in rada a zero emissioni.

Prezzo: intorno agli 8 milioni di euro.