Condividi

DROGATO DI FERRARI. IL GIOVANE CHEERAG ARYA, INDIANO EMIGRATO IN DUBAI, HA COMMISSIONATO ALLA CASA DI MARANELLO UN ESEMPLARE UNICO SU BASE 599 GTO. SOMIGLIA PARECCHIO ALLA 599 XX. CARATTERISTICHE MECCANICHE IGNOTE.

Emergono le prime info su una Ferrari esemplare unico su base 599 GTO, chiesta da un indiano del Dubai.

il 32enne di origini indiane Cheerag Arya (o CA, come ama farsi chiamare), imprenditore nel settore petrolchimico a Dubai, è un ferrarista da sempre.

La sua prima Ferrari è stata una 575M Maranello. Poi alla lista si sono aggiunte (anche se lui ama le macchine grandi e comode, le Gran Turismo moderne, insomma), una F40, una 365 GTB/4 Daytona e una Enzo. Ancora più recentemente sono arrivate nella sua collezione di rosse l’esclusivissima 599 XX, una 599 SA Aperta e la 599 GTO, la Ferrari che lui stesso considera “la migliore di tutte per l’utilizzo quotidiano”.

L’appassionato CA si è quindi trovato nella scomoda situazione di attendere “ansiosamente” l’uscita del prossimo modello Ferrari per soddisfare la sua ubriacante passione e di combattere contro la “noia” di essere un… ferrarista come tanti.

UN GIOCATTOLO TUTTO PER SE’

Per placare il suo appetito ferrarista, Cheerag Arya ha potuto sfruttare la sua ideale condizione di “budget illimitato” e ha ordinato al reparto creazioni speciali una Ferrari in esemplare unico sviluppata secondo le sue specifiche esigenze.

Il progetto della Ferrari SP Arya è stato definitivamente congelato dopo la presentazione al cliente di ben dodici differenti progetti. Basata, dal punto di vista meccanico, sulla 599 GTO, si presenta come il quinto esemplare unico prodotto dalla Ferrari, dopo la SP1 (su base Ferrari F430), la P540 Superfast Aperta, la Superamerica 45 e la SP12 EC commissionata da Eric Clapton).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.