Condividi

NON C’E’ LIMITE ALLE OPPORTUNITA’. AL SALONE DI GINEVRA 2017 L’ESPERIENZA LEXUS SI PUO’ VIVERE A 360°: DALLA RAFFINATEZZA ED ELEGANZA DI UNA GRANDE BERLINA, ALLA SPORTIVITA’ DI UNA AVVENENTE COUPE’ DUE PORTE (AL LIMITE CON MOTORE IBRIDO) FINO ALLA POSSENTE BRUTALITA’ DI UN MODELLO DA CORSA. CI VORREBBE, PER CHIUDERE IL CERCHIO, UNA VERSIONE STRADALE DELLA RC-F GT3!

La gamma Lexus allo stand del Salone di Ginevra fonde in un unicum la grandeur dell’ammiraglia LS 500h con la forza possente della RC F da corsa per la serie GT3. In mezzo la nuova LC 500, prossima alla commercializzazione sul mercato europeo sia in versione aspirata, sia ibrida.

LEXUS LS 500h

La quinta generazione della grande berlina di lusso (lanciata nel 1990 con la LS 400) è stata già presentata a Detroit 2017 (LS 500) ma al Salone di Ginevra debutta in versione ibrida, dotata del nuovo sistema Multi Stage Hybrid. Ha la sua base tecnica nella piattaforma GA-L (utilizzata anche per la LC coupé) con sistema di propulsione ibrido: motore termico V6 3.5 dual VTT-i con due motori elettrici (rispetto alla LS 600h da 438 Cv il pacco batterie è più piccolo del 20%) per complessivi 354 cavalli.

La trasmissione può essere scelta in trazione posteriore o integrale, con cambio automatico a dieci marce (meccanicamente è un’unità a 4 rapporti). I motori elettrici le consentono di viaggiare (con l’unità endotermica non funzionante) fino a 140 km/h.

Le sue generose dimensioni (523,5 centimetri di lunghezza, 190 di larghezza e 145 di altezza, con un passo di 312,5 cm – 33 in più rispetto al modello precedente), definiscono un abitacolo riccamente confezionato e ben equipaggiato. L’ambiente interno è stato concepito secondo le caratteristiche e la filosofia della tradizione giapponese: luci interne ispirate alle lanterne giapponesi, diversi tipi di legno per i rivestimenti, rivestimenti plissettati secondo la tecnica dell’origami, pannelli porta con decorazione in vetro, sedili anteriori elettrici con 28 regolazioni (più riscaldamento, ventilazione e massaggio) e altro ancora.

L’elevato livello di comfort è garantito dalla Gestione Integrata delle Dinamiche del Veicolo (VDIM). Questo sistema implementa il controllo congiunto di diversi sottosistemi (frenata, sterzo, cambio e sospensioni) per controllare il movimento longitudinale, laterale e verticale, oltre che del rollio, dell’imbardata e del beccheggio. Sono inoltre presenti barre stabilizzatrici attive e dal Lexus Dynamic Handling (LDH) con sterzo indipendente per le ruote anteriori e posteriori.

LEXUS RC-F GT3

La versione da corsa della RC-F, che ha già corso alla 24 Ore di Daytona 2017, segna un sempre maggiore interessamento del brand al mondo delle corse. La RC-F GT3, sarà impegnata in America e Giappone nel corso del 2017 ma prenderà parte anche a gare europee con i colori dei team Farnbacher Racing ed Emil Frey Racing.

Sviluppata a partire dalla RC-F stradale, si avvale di un possente 8 cilindri a V di 5 litri di cilindrata. Eroga 540 cavalli (su 1.300 kg di peso) ed è abbinato a un cambio meccanico con azionamento sequenziale, a 6 rapporti.

LEXUS LC 500 E LC 500h

Lo stand ospita anche l’affascinante coupé a motore anteriore sviluppata sulla piattaforma Lexus Global Architecture – Luxury come annuncio dell’imminente commercializzazione (agosto 2017: in questa occasione sarà proposta una speciale versione Launch Edition con colore esterno F-White, interni Breezy Blue a contrasto e ruote da 21″).

La LC 500, 476 centimetri di lunghezza e 192 di larghezza, è equipaggiata con un 8 cilindri a V di 5 litri per 477 cavalli di potenza. La LC 500h, dotata del sistema Multi Stage Hybrid System, abbina un V6 3.5 da 299 Cv a un motore elettrico da 179 Cv. La potenza complessiva è di 354 Cv con trazione posteriore e cambio automatico a 10 marce.

SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2017

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2017

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.