Condividi

LA SPERANZA E’ L’ULTIMA A MORIRE. NEGLI ANNI OTTANTA C’ERANO LA THEMA 8.32 FERRARI, LA OPEL OMEGA LOTUS E ANCORA LE MASERATI DELLA VECCHIA GESTIONE DE TOMASO (FRAGILI COME BURRO). DALLA SCOMPARSA DELLA ALFA ROMEO 156 GTA MANCA UNA BERLINA SPORTIVA ALFA ROMEO. IL MONDO, CHE ATTENDE UNA DEGNA EREDE DELLA GIULIA SUPER, POTREBBE STUPIRSI PER LA GIULIA GTA.

La nicchia delle berline sportive ha già da tempo le sue migliori interpreti di questa filosofia. Da almeno 20 anni non è possibile fare meglio di un’Audi S o RS, di una Mercedes AMG o di una BMW M3.

Ma i proclami di Marchionne sul rilancio dell’Alfa Romeo (la Maserati, grazie all’esplosivo successo della Ghibli, può considerarsi sistemata) ci danno per certo l’arrivo di una nuova gamma di vetture sportive. La portabandiera sarà la rediviva Giulia sviluppata su una piattaforma con trazione posteriore e integrale.

Al top della gamma – afferma la rivista Autoexpress – si posizionerà una nuova Alfa Romeo Giulia GTA, il cui obbiettivo è la BMW M3.

La Giulia GTA, forte del suo motore V6 3.0 biturbo di derivazione Maserati Ghibli, sarà in grado di erogare una potenza compresa tra 480 e 520 cavalli. Si tratta, comunque, di un livello più elevato rispetto ai 425 CV dell’attuale BMW M3 con motore 6 cilindri in linea di 3 litri e 2 turbo.

La scocca, grazie all’uso di acciai speciali ad alta resistenza e alluminio, garantirà un peso inferiore rispetto agli attuali 1.635 chili della BMW M3, a tutto vantaggio di un handling sportivo di grande effetto.

Il risultato definitivo potrebbe essere il ritorno, dopo tanti anni, di una nuova berlina sportiva italiana capace di bruciare lo 0-100 in “circa” 4 secondi.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.