Condividi

FERRARI 250 GT”D” (GRAN TURISMO DELUSIONE). IL PEZZO PIU’ PREGIATO DELLA COLLEZIONE MARANELLO ROSSO DI SAN MARINO,ATTESA DA TUTTI COME UN POTENZIALE NUOVO RECORD STORICO PER UNA VETTURA DA COLLEZIONE, E’ STATA VENDUTA PER APPENA 28,6 MILIONI DI EURO. UN VERO AFFARE PER L’ACQUIRENTE VISTE LE CIFRE ATTUALI PER LA 250 GTO.

Bonhams ha messo a segno un doppio record alla tradizionale asta del Quail Lodge: ieri la storica società inglese, grazie alla presenza della Ferrari 250 GTO telaio 3851GT, messa all’incanto dalla prestigiosa collezione Maranello Rosso, creata dall’imprenditore Fabrizio Violati, ha stabilito la cifra più alta mai raggiunta a un asta pubblica nonché la cifra più alta della storia Bonhams.

La prestigiosa Ferrari, una delle 36 250 GTO costruite e rimasta nelle mani del suo proprietario per oltre 40 anni, è stata aggiudicata per 28.501.458 Euro.

Il precedente record apparteneva alla Mercedes W196 del 1954 ex Fangio, venduta l’anno scorso all’asta tenutasi durante il Goodwood Festival of Speed. In quell’occasione, la Freccia d’Argento raggiunse la cifra di 22,7 milioni di euro.

Oggi pomeriggio si terrà la seconda parte dell’asta con altri 107 prestigiosi lotti all’incanto.

LE ALTRE FERRARI DEL MUSEO MARANELLO ROSSO

L’asta del Quail Lodge organizzata da Bonhams ha messo all’incanto un altro gruppo di prestigiose Ferrari d’epoca da collezione provenienti dal Museo Maranello Rosso:

– Dino 206 GT 1969 (s/n 00338): 427.727 Euro
– Ferrari 365 GTC 1969 (s/n 12655): 641.591 Euro
– Ferrari 312 T3 F1 1978 (s/n 033): 1.727.371 Euro
– Ferrari 250 GT Cabriolet I Serie 1958 (s/n 0759GT): 5.099.818 Euro
– Ferrari 250 MM Coupé Pininfarina 1954 (s/n 312MM): 5.428.849 Euro
– Ferrari Dino 166/246T F2 Tasman 1968 (s/n 008): 904.808 Euro
– Ferrari 512 BB Competizione 1981 (s/n 35529): 740.297 Euro
– Ferrari 365 GTB/4 Competizione 1969 (s/n 699.199 Euro)
Ferrari 250 GT Coupé Speciale Pininfarina 1962 (s/n 3615GT): 5.140.955 Euro