Condividi

UN FUTURO ELETTRIZZANTE. TESLA ANNUNCIA OTTIMI RISULTATI NELL’ULTIMO TRIMESTRE 2013. IL TITOLO IN BORSA VOLA, SOSTENUTO DAL BUON ANDAMENTO DELL’AZIENDA. PER IL FUTURO ELON MUSK E’ SUPER OTTIMISTA: CONFERMATO L’OBBIETTIVO DI 1.000 AUTO A SETTIMANA ENTRO FINE ANNO GRAZIE A UNA NUOVA LINEA DI PRODUZIONE. IL MERCATO CINESE SI ANNUNCIA AFFAMATO DI TESLA. IL MARCHIO VA MALE IN EUROPA MA, ASSICURA ELON MUS, NON APPENA SI RISOLVERANNO ALCUNI PROBLEMI TECNICI SULLA RETE DI RICARICA (E LA CHIAMANO UNIONE EUROPEA!!!) LE COSE CAMBIERANNO.

Tesla ha annunciato ottimi risultati di bilancio dell’ultimo trimestre del 2013. Il dato più positivo riguarda la produzione. L’azienda ha venduto 6.892 esemplari della Model S che, complessivamente, portano a 22.477 il numero totale di Tesla prodotte nell’anno fiscale 2013.

Il fatturato totale dell’anno scorso, comprendendo anche accordi di sviluppo e fornitura in essere con Toyota e il Gruppo Daimler, ammonta a 2,5 miliardi di dollari.

Con questo importante risultato di produzione Tesla dichiara di aver raggiunto (e superato) l’obbiettivo di ottenere un margine lordo del 25% su ogni auto venduta. Questo valore, infatti, si attesta sul 25,8%.

Le conseguenze positive in Borsa non si sono fatte attendere: il titolo TSLA, quotato al NYSE di New York, ha fatto un balzo del 12% in una sola seduta, pari a 23 USD, portando il valore a oltre 217 USD. Questo forte guadagno di valore del titolo, dicono gli analisti, non si è originato sulla scia dell’euforia momentanea ma tiene conto anche della valutazione globale del marchio Tesla e delle sue prospettive per il futuro, molto ottimistiche.

PROSPETTIVE

Anche per il 2014 Tesla si aspetta un anno di grande crescita. L’azienda si aspetta che produzione e vendita subiranno un altro incremento nel corso di questi 12 mesi grazie all’ingresso a regime di una nuova linea di produzione che darebbe un forte contributo verso l’obbiettivo di 1.000 auto prodotte a settimana entro il 3° trimestre 2014 e un aumento atteso degli utili del 28% a fine anno.

Parlando in una conferenza stampa, il Numero uno di Tesla, Elon Musk, ha dichiarato che la Cina sarà il mercato chiave per il brand, al punto che l’azienda si aspetta di non riuscire a soddisfare tutta la domanda. Il nuovo concessionario ufficiale di Pechino si candida già (le consegne non sono ancora cominciate; bisogna attendere la primavera) come il più importante di tutto il mondo.

Le vendite in Europa, invece, sono deboli. Tuttavia Elon Musk si aspetta un deciso miglioramento non appena verranno risolti alcuni problemi tecnici che riguardano la rete di ricarica. Sembra, infatti, che le colonnine non funzionino tutte allo stesso modo nei diversi stati europei.

Musk ha infine dichiarato che le richieste per il nuovo crossover Model X sono già molto elevate. Consegne previste a partire dalla prossima primavera.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.