Condividi

UN TEST “ESTREMO” CHE VALE UNA PERDITA IN BORSA DI 2.5 MILIARDI DI DOLLARI. LA TESLA MODEL S, LA BERLINA PREMIUM 100% ELETTRICA AL MONDO, HA RECENTEMENTE PRESO FUOCO. IL FONDATORE ELON MUSK SPIEGA LE RAGIONI DELL’ACCADUTO E CONTRATTACCA INTREPIDO E SICURO CERCANDO DI DISPERDERE QUELL’ACRE ODORE DI BRUCIATO.

Con la speranza di tranquillizzare le acque evitando sciacallaggi a discapito delle vendite del Marchio americano, Elon Musk, Presidente di Tesla, ha voluto chiarire la dinamica che ha portato un esemplare di Tesla S a prendere fuoco.

La berlina 100% elettrica, che procedeva a velocità autostradale sulla State Route 167, nei dintorni di Seattle, è stata colpita da un grande oggetto di metallo, probabilmente caduto da un semirimorchio.

Una volta finito sotto l’auto, specifica la Casa, la stessa curvatura del pezzo ha generato una leva particolarmente potente (nell’ordine delle 25 tonnellate di spinta), scagliandolo verso l’alto e “trafiggendo” letteralmente la Model S con un buco di quasi 8 centimetri (la base del veicolo ha una blindatura di 6,35 mm).

Fortunatamente il proprietario Robert Carlson, dopo essere uscito dall’autostrada seguendo le istruzioni del sistema di allarme di bordo, ha fermato l’auto allontanandosi.

L’incendio si è scatenato nel modulo batterie anteriori agli ioni di litio (sulla Model S ce ne sono 16 in tutto). Grazie alle paratie interne e agli sfiati costruiti all’interno allo scopo di spingere, in caso di necessità, le fiamme lontano dal veicolo, l’incendio non si è propagato.

Secondo la Casa, i pompieri, bucando la piastra di metallo a protezione della batteria, hanno fatto sì che le fiamme si propagassero fino a raggiungere il cofano anteriore.

La combinazione dell’utilizzo dell’acqua unita a un prodotto chimico utilizzato successivamente è servita a spegnere l’incendio.

Musk ha voluto precisare che “È importante notare che il fuoco è rimasto confinato all’interno delle paratie della struttura della batteria.In nessun momento è entrato nell’abitacolo. Se una normale auto a benzina avesse avuto un impatto con il medesimo oggetto, i danni sarebbero potuti essere decisamente peggiori. Il potenziale di combustione delle nostre batterie è soltanto l’un percento di quello del carburante in una berlina a benzina“.

Oltre a sottolineare che, dati alla mano della National Fire Protection Association, ogni anno in USA vanno a fuoco 150.000 automobili, Musk conclude affermando che “Le probabilità di trovarsi in una simile situazione su una Model S sono 5 volte più basse rispetto a un’auto con motore a combustione interna“.

Panasonic, fornitore delle batterie della Model S, ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

In August, the Model S won a five-star safety rating from the U.S. National Highway Traffic Safety Administration in every testing category. The Model S also has the highest rating given by influential magazine Consumer Reports, with a score of 99 out of 100 points.

Lo scorso mese di agosto la National Highway Traffic Safety Administration, l’equivalente americano del nostro istituto Euro NCap ha premiato la sicurezza della Model S con cinque stelle in ogni categoria di test. La vettura ha conseguito il massimo risultato anche per l’influente rivista Consumer Reports, con un punteggio di 99 punti su 100 .

Irwin, l’analista della Wedbush, desidera buttare acqua sul fuoco definendo l’accaduto un’occasione di apprendimento che consentirà a Tesla di migliorare, laddove necessario, il progetto sia del Model X, un derivato di crossover del Modello S previsto per il 2014 sia delle cosiddette Gen, una famiglia di compatte con batteria.