Condividi

Requiem per la Rolls crucca. Mercedes annuncia ufficialmente la fine dell’attività di Maybach. Dal 2013 il marchio resuscitato nel 2002 sarà fuori dai listini.

Già nel novembre 2011 il Presidente del Gruppo Daimler diede sentenza della condanna a morte per la rediviva (ma deludente) Maybach.

Il marchio tedesco fondato nel 1909 che strappò alla Mercedes la fornitura di motori per i dirigibili del conte Ferdinand Von Zeppelin, che fu uno dei primi al mondo a costruire motori per aerei con doppia accensione, che nel 1929 produsse la Typ 12, la prima auto al mondo con motore 12 cilindri, nel 2013 non produrrà alcun modello.

Resuscitata dalla Mercedes nel 1997 e rientrata ufficialmente in produzione nel 2002 (Maybach 57 e Maybach 62) la Rolls-Royce tedesca non ha mai decollato: dal 2002 al 2011 sono stati prodotti circa 3.000 esemplari a fronte di una previsione di 1.000 unità l’anno.

Mai veramente in grado di offrire una degna concorrenza a Rolls-Royce, l’ammiraglia tedesca ha offerto un prodotto di indiscutibile qualità teutonica ma, forse, non abbastanza intriso di quella classe, quel fascino, quell’aura magica che solo un’inglese riesce a emanare.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.