Condividi

Secondo le informazioni di Bloomberg, una Ferrari 250 GTO è stata venduta in una trattativa privata per la cifra record di 35 milioni di dollari (oltre 28 milioni di euro). l’olandese Eric Heerema, ultimo proprietario, l’aveva acquistata qualche anno fa dal giapponese Yoshiho Matsuda per una cifra di circa 8,5 milioni di dollari. Il nuovo proprietario è ora l’americano Craig McCaw.

Secondo le informazioni si tratterebbe della cifra più alta mai pagata per un’auto da collezione anche se, naturalmente, molte trattative private passano sotto silenzio

Il telaio 3505GT, una delle 36 Ferrari 250 GTO (a cui vanno aggiunti 3 esemplari con carrozzeria leggermente differente, denominati 250 GTO ’64), fu costruita nel 1962 per il team inglese UDT- Laystall e avrebbe dovuto essere affidata a Stirling Moss per numerose competizioni nella categoria GT.

L’auto fu verniciata con il colore ufficiale della scuderia, una tinta Lime green molto particolare.

Purtroppo, però, il pilota inglese subì un incidente sul circuito di Goodwood nell’aprile ’62, poche settimane prima di prendere il volante della 250 GTO n.3505 GT. Il connazionale Innes Ireland fu chiamato a guidare la vettura alla 24 Ore di Le Mans dove, però, fu costretta al ritiro.

Mercato molto attivo
Negli ultimi mesi altre Ferrari sono passate di mano a cifre milionarie. Lo scorso febbraio, un’altra Ferrari 250 GTO, il telaio 5095GT, è passato di mano per circa 32 milioni di dollari (24 milioni di euro) ma non è stata la cifra più alta di cui si ha notizia.

Sono poi da menzionare una Ferrari 250 Testarossa (telaio 0728GT) con cui Phil Hill e Olivier Gendebien vinsero la 24 Ore di Le Mans del 1958 (ha lasciato la nota collezione del francese Pierre Bardinon per circa 25 milioni di dollari) e un’altra 250 GTO acquistata dal presentatore TV britannico Chris Evans per circa 18 milioni di dollari.

Si dice infatti, che nel 2010 un esemplare della rarissima (solo 3 esemplari costruiti) Bugatti Atlantic, numero di telaio 57374, sia stato venduto a una cifra compresa tra 30 e 34 milioni di dollari.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.