Condividi

LEZIONE SUL CAMPO. RAFFAELE DE SIMONE SCATENA I 605 CAVALLI DELLA NUOVA FERRARI 458 SPECIALE SUL CIRCUITO DI FIORANO. IL MODELLO AL TOP DELLA GAMMA SPORTIVA TRA LE BERLINETTE 8 CILINDRI (430 SCUDERIA, 360 CHALLENGE STRADALE, 348 CHALLENGE…) E’ UN CONCENTRATO DI POTENZA E INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA MASSIMA SPORTIVITA’.

Raffaele De Simone, test driver della Rossa, ci racconta un giro di pista a bordo della nuova Ferrari 458 Speciale sul tracciato privato aziendale di Fiorano.

Mentre il collaudatore scarica tutta la potenza (605 Cv a 9.000 giri) del motore 8 cilindri a V di 4,5 litri ci spiega, passo-passo, come la macchina reagisce nel suo comportamento dinamico grazie all’ampia dotazione elettronica.

Come si sottolinea, il grande equilibrio e le velocissime andature possibili sono merito, innanzitutto, del peso contenuto e dei pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2.

Le prestazioni sono il risultato di un affinamento meccanico (potenza aumentata rispetto alla 458 Italia, cambio più veloce, aerodinamica attiva ancora più evoluta) in chiave estrema ma con tutta la potenza abilmente orchestrata dall’elettronica in chiave di massimo risultato prestazionale in tutta sicurezza.

Si va dal sistema Fast Downshift per la scalata rapida dei rapporti in frenata prima di affrontare una curva, al perfetto dialogo tra ABS e sistema E-Diff (un differenziale elettronico) che vigila sulla stabilità del corpo vettura consentendo anche manovre (come ad esempio una frenata in curva) non propriamente adatte alla guida sportiva, al Side Slip Angle Control (che riconosce e rende possibile una manovra di sovrasterzo in uscita di curva; con una 458 Italia strettamente di serie il sistema avrebbe tagliato la potenza penalizzando la performance e, quindi, il tempo sul giro).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.