Condividi

VOGLIA DI LIBERTA’. DA AUTO DEL POPOLO A SFIZIOSO OGGETTO DEL DESIDERIO. MA IL FASCINO DEL MAGGIOLINO RESISTE ANCHE SE I CAPITOLATI NON SONO PIU’ QUELLI DI UN TEMPO.

L’insostenibile leggerezza del desiderio di spensieratezza e libertà. Una fuga in stile Thelma & Louise, una spiaggia deserta della California con le tavole da surf…

Un tempo chi aveva un Maggiolino Cabrio aveva un’idea ben precisa del senso della vita.

Anche l’acquirente, oggi di un nuovo Volkswagen Beetle, ne ha consapevolezza, pur in un altro sistema di valori. Il Beetle non è più l’auto del popolo, né il Beetle Cabrio potrebbe essere l’alternativa un po’ hippy e scanzonata all’Alfa Romeo Duetto del film Il laureato.

E’ un’auto sfiziosa, che esalta il piacere di un prodotto di design, con qualche accessorio tipicamente naif (la prima generazione del nuovo Beetle aveva, tra gli accessori, il vaso di fiori accanto al volante). Nella versione Cabriolet acquista uno status ancora più elevato: un classico senza tempo reinterpretato secondo gli schemi della società moderna (la “generazione Fiesta”, sempre di fretta, con mille idee in testa e impegni). E’ l’auto per esaltare la propria indole giovanilista, l’auto d’ordinanza per un interior designer o un art-director di qualche città “da bere”.

Eccolo nella sua nuova versione “model year 2013”, prossimo attendista al Salone dell’Auto di Ginevra.

AMPIA PERSONALIZZAZIONE
Volkswagen propone un ventaglio di scelte davvero ampio. Il nuovo Beetle cabrio si acquista scegliendo tra:

5 versioni (Maggiolino, Design, Design Exclusive, Sport e Sport Exclusive)
3 modelli speciali (50s Edition, 60s Edition e 70s Edition)
12 colori di carrozzeria
2 colori per la capote
11 rivestimenti diversi, in tessuto e in pelle
12 modelli di cerchi
– Motori benzina e Diesel con potenza tra 105 e 200 Cv
– 2 tipi di trasmissione DSG a doppia frizione con 6 e 7 rapporti

SOLO 9,5 SECONDI
La maturità del Beetle è anche nelle sue dimensioni: il nuovo Cabrio è più grande (più lungo e più largo). Ha un’immagine più sportiva per effetto del tetto più piatto.

La capote si aziona elettricamente fino a 50 km/h e impiega solo 9″5 per aprirsi o 11″5 per chiudersi completamente (1″5 secondi in più sono dedicati all’aggancio della capote al parabrezza).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.