Condividi

DYNAMIC STYLE. NASCE UFFICIALMENTE IL BRAND DS AUTOMOBILES, INDIPENDENTE E AUTOREVOLE PER LA PROPOSTA DI PRODOTTO. LA NUOVA DS5 SI PRESENTA CON UN DISCRETO RESTYLING ORIENTATO A RINFORZARE LO STILE RAFFINATO E L’IMMAGINE PREMIUM. L’AMMIRAGLIA DI LUSSO DIVENTA LA PORTABANDIERA DELLA NUOVA REALTA’ PREMIUM FRANCESE. SARA’ IN VENDITA DA APRILE CON 5 MOTORI. A FINE ANNO ARRIVERA’ IL BENZINA DA 210 CAVALLI.

DS Automobiles, staccandosi da Citroen, diventa un marchio autonomo, con un proprio logo, filosofia, valori e, soprattutto, gamma di prodotti.

L’esordio avviene innestando da subito un processo di elevazione delle sue vetture e istituirne ufficialmente una “grandeur” puntando sull’ammiraglia, la DS5, presente al Salone di Ginevra in una veste rinnovata per rinforzare la sua immagine Premium. Le novità sono giocate tutte sui dettagli come la nuova firma luminosa del marchio, nuovi proiettori con indicatori di direzione a scorrimento, la rinnovata calandra cromata con due prolungamenti luminosi nei fari, il profilo cromato che corre lungo il bordo del cofano dalle luci anteriori ai montanti.

ABITACOLO

Allo stile futurista, DS5 abbina la raffinatezza di un abitacolo confezionato per creare un’adeguata atmosfera di comfort. Si può scegliere ad esempio tra 3 diverse tipologie di pelle (tra cui la Nappa pieno fiore e la semianilina) o metallo o pelle per la leva del cambio.

L’allestimento permette di creare un ambiente accogliente per un’esperienza di guida inconfondibilmente Premium. Ci sono il dispositivo di attenzione dell’angolo morto, il rilevamento del superamento involontario di corsia, fari adattivi con funzione cornering light, partenza assistita in salita, telecamera posteriore, sistema keyless, sedili elettrici con massaggio, clima bizona, impianto stereo Denon, retrovisori esterni riscaldati, retrovisore interno fotocromatico.

Sul nuovo model Year 2015 le possibilità di personalizzazione comprendono anche nuova colorazione bicolore per i sedli in pelle (nero e blu Zaffiro) e nuova decorazione metallica del monogramma DS sulle maniglie delle porte e sulla console centrale.

Le funzioni di bordo si controllano attraverso il grande schermo centrale 12 pollici con funzione  New Mirror Screen per duplicare esattamente lo smartphone. Il sistema infotainment della DS5 Model Year 2015 dispone anche di DS Connect Box con il Pack SOS & Assistance e nuovi pacchetti per la sicurezza (Monitoring, Mapping e Tracking).

MOTORIZZAZIONI

Tutti i motori della nuova DS5 sono Euro 6 e dotati di Start & Stop.

DS5 THP 165 S&S. Eroga 165 Cv a 6.000 giri e 240 Nm da 1.600 a 4.000 giri. Dichiara un consumo medio complessivo di 5,9 l/100 km.

DS5 BlueHDi 120 S&S Euro 6. Il 4 cilindri 1.6 Turbodiesel produce 120 Cv e 300 Nm. Dichiara un consumo di appena 3,8 l/100 km.

DS5 BlueHDi 150 S&S Euro 6. La versione 2 litri del 4 cilindri BlueHDI eroga 150 Cv e 370 Nm di coppia a 2.000 giri. Dichiara 4,4 l/100 km nel ciclo medio e un valore medio di emissione pari a 103 g/km di Co2.

DS5 BlueHDi 180 S&S Euro 6. Il propulsore più potente tra le motorizzazioni a gasolio sostituisce il precedente HDI 160. E’ dotato di nuovo turbo a geometria variabile ed eroga ben 180 Cv e 400 Nm a 2.000 giri. Secondo il costruttore il consumo medio è di 4,3 l/100 km.

DS5 Hybrid 4×4. La nuova DS5 è disponibile anche con motorizzazione Turbodiesel ibrida da 200 Cv e trazione integrale (motore termico anteriore, motore elettrico posteriore). Dichiara un consumo medio di 3,5 l/100 km (con emissioni contenute in soli 90 g/km di Co2 in media) e, nel ciclo urbano, questo scende ulteriormente fino a un valore dichiarato di 3 l/100 km. Sulla consolle centrale è possibile scegliere una delle 4 modalità di funzionamento: Auto, ‘Zero Emission Véhicle’ (ZEV), 4 ruote motrici e Sport

DS5 THP210 S&S CM6. La DS5 più sportiva della gamma arriverà verso fine anno e disporrà di 210 Cavalli.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.