Condividi

UN COCKTAIL AUDACE DI CERAMICA E METALLI. L’AUDEMARS PIQUET ROYAL OAK CONCEPT GMT TOURBILLON SARA’ PRESENTATO, IN ANTEPRIMA, AL SALONE INTERNAZIONALE DELL’ALTA OROLOGIERIA (SIHH 2014) CHE SI TERRA’ A GINEVRA DAL 20 AL 24 GENNAIO 2014.

Audemars Piguet, la più antica manifattura orologiera, fondata nel 1875 e tuttora guidata dalle famiglie fondatrici Audemars e Piguet, presenterà, in occasione del prossimo SIHH 2014 a Ginevra, il modello Royal Oak Concept GMT Tourbillon (Ref. RO 26580IO OO D010CA SDT).

L’Audemars Piguet Royal Oak Concept GMT Tourbillon è l’evoluzione del Royal Oak Concept, modello progettato da Gérald Genta per Audemars Piguet e presentato, per la prima volta, nel 2002 in occasione del 30imo anniversario dell’iconico OP Royal Oak, il primo orologio di lusso al mondo in acciaio inox, di forma ottagonale e con otto viti esagonali.

Questo luminoso e possente modello andrà ad aggiungersi alla serie Audemars Piguet Concept; al cronografo Royal Oak Carbon Concept Tourbillon del 2008, il primo segnatempo ultraleggero con cassa e platina di carbonio forgiato e all’Royal Oak Concept GMT Tourbillon del 2011 con cassa in titanio, lunetta ottagonale, pulsanti e corona in ceramica nera.

Questo segnatempo, di bianco vestito, monta il calibro Audemars Piguet 2930 di manifattura.

Meccanico a carica manuale, è composto da 291 componenti (di cui 85 solo per il tourbillon).

Per assemblarli tutti, sono necessari, per un orologiaio esperto, più di 2 settimane di lavoro.

Il Royal Oak Concept GMT Tourbillon ha 29 rubini, un bilanciere che oscilla a una frequenza di 21.600 alternanze l’ora e che ruota all’interno della gabbia del tourbillon ogni 60 secondi, un ponte superiore in ceramica bianca, un doppio doppio bariletto parallelo brevettato da Audemars Piguet con riserva di carica di 237 ore (10 giorni), l’indicatore giorno/nottel’indicazione istantanea di un secondo fuso orario (GMT 24 ore).

La regolazione del GMT avviene mediante il pulsante posizionato alle ore 4 (ogni pressione consente di effettuare variazioni di un’ora).

Il sistema di indicazione del secondo fuso orario presenta 2 contatori sovrapposti che agevolano la lettura del tempo: il primo, con i numeri incisi, completa un giro in 12 ore mentre, quello sottostante, che presenta due emisferi di colori diversi (bianco per il giorno e nero per la notte), completa un giro in 24 ore.

Il tourbillon è dotato anche di un esclusivo sistema di selezione; in base alla posizione dell’asse di carica, la lancetta a ore 6 è in grado di indicare la funzione selezionata con le tre lettere H, N ed R che corrispondono alle 3 possibili posizioni dell’asse di carica: regolazione dell’ora, neutro e caricamento.

Il movimento è ospitato in una scultorea cassa in titanio di 44 mm di diametro con lunetta, corona a vite e pulsante in ceramica bianca, un materiale composito antigraffio molto resistente all’usura e circa 9 volte più duro dell’acciaio (solo i diamanti riescono a inciderlo).

Per realizzare la lunetta del Royal Oak Concept GMT Tourbillon sono necessarie ben 8 ore di lavorazione anziché i 45 minuti nel caso dello stesso componente in acciaio.

Il quadrante scheletratoprotetto da vetro zaffiro e con rehaut in alluminio anodizzato nero, mostra lancette Royal Oak in oro bianco rivestite, nella parte centrale, con sostanza luminescente e offre l’indicazione del secondo fuso orario alle 3, quella della posizione della corona in una grande finestra a ore 6 e il tourbillon a ore 9 con ponte d’alluminio anodizzato nero.

Con fondello antiriflesso, l’Audemars Piguet Royal Oak Concept GMT Tourbillon è impermeabile fino a -100 metri ed è provvisto di un cinturino in caucciù di colore bianco con fibbia déployante con logo AP in titanio.