Condividi

E LE STELLE CALANO. L’EURO NCAP, L’ISTITUTO EUROPEO INDIPENDENTE CHE VIGILA SULLA BUONA PROGETTAZIONE DELLE AUTOMOBILI DI OGGI, ALZA L’ASTICELLA DEI PARAMETRI DEI CRASH TEST PER UNA MIGLIORE PROTEZIONE PER TUTTI.

L’EuroNCAP (New Car Assessment Programme), al fine di garantire maggiore sicurezza per le strade, ha introdotto programmi di crash test più severi e rigorosi.

I nuovi criteri, oltre a dare maggiore importanza ai sistemi di protezione per i bambini e ai sistemi elettronici di sicurezza attiva (anche se opzionali), prevedono anche la valutazione dell’impatto sulle gambe dei pedoni e del colpo di frusta subito dai passeggeri dei sedili posteriori (analizzando la posizione di poggiatesta e schienale).

Ben vengano quindi, per ottenere le ambite 5 stelle, sistemi come l’Adaptive Cruise Control, il Front Assist, i segnalatori del cambio corsia e l’assistenza alle manovre di parcheggio.

Per la prima volta vengono considerati anche il Safety Assist (LSS) che avvisa il guidatore nel caso oltrepassi la propria linea di corsia e la frenata automatica AEB che, in caso di guidatore “distratto”, consente l’arresto autonomo dell’auto.

Fino all’anno scorso era sufficiente un punteggio del 60% per guadagnarsi le 5 stelle per la protezione bimbi ora la percentuale è salita al 75%.

I 6 MODELLI TESTATI DAL NUOVO PROTOCOLLO EURONCAP

Nei crash test 2014 i nuovi criteri sono stati testati sui seguenti modelli: la Citroen C-Elysée, la Ford Tourneo Courier, la Peugeot 301, MG3, la Renault Mégane Hatch e la Volkswagen Golf Sportsvan.

E’ positivo rilevare che tutte le vetture testate garantiscono una buona protezione per i bambini mentre molto si può ancora fare per ridurre il rischio di colpo di frusta per i passeggeri dei sedili posteriori.

Non sempre positivo si è rivelato il test dell’urto laterale delle macchine contro un palo.

LE PAGELLE

La VW Golf Sportsvan è l’unico dei 6 modelli testati ad aggiudicarsi il punteggio massimo delle 5 stelle (87% il livello di protezione adulti, 85 % la protezione bambini, 62% la protezione pedoni e 73% il safety assist).

La tedesca è la terza automobile, dopo la Mercedes-Benz Classe C e la Nissan Qashqai, a ottenere quest’anno il punteggio pieno.

La Ford Tourneo Courier conquista le 4 stelle (74% la protezione pedoni, 56% il safety assist e non ha disponibili LSS e AEB) mentre la Renault Mégane berlina si deve accontentare di sole 3 stelle a causa della minore presenza a bordo di sistemi per la sicurezza attiva (83% il livello di protezione adulti, 78 % la protezione bambini, 60% la protezione pedoni e 48% il safety assist).

3 stelle anche per l’inglese MG3 (69% il livello di protezione adulti) e le francesi Citroen C-Elysée e Peugeot 301 che tornano in Patria con un punteggio del 71% per quanto concerne la protezione per gli adulti, del 75% per quanto riguarda i bimbi, del 54% per la protezione pedoni e solo del 33% per il safety assist.