Condividi

LA STAGIONE DEI RECORD. DOPO IL RECORD OTTENUTO RECENTEMENTE DAL ROLEX DAYTONA APPARTENUTO A PAUL NEWMAN, ECCONE SUBITO UN ALTRO. L’OMEGA TOURBILLON 30 I DEL 1947, PROTOTIPO IN ACCIAIO DI UN TOURBILLON DA POLSO, E’ STATO BATTUTO ALL’ASTA DA PHILLIPS WATCHES ALL’INCREDIBILE  CIFRA DI 1.428,500 CHF.

Il rivoluzionario “Tourbillon 30 I” di Omega ha una notevole importanza storica in quanto è il primo prototipo di una serie di tourbillon Omega da polso della fine degli Anni 40 che, sfortunatamente, non aveva mai visto la luce. Nel 1947, Omega creò 12 movimenti Tourbillon Calibro “30 I” di soli 30 millimetri di diametro per concorrere nella categoria “orologi da polso” durante le competizioni di precisione indette dagli Osservatori di Ginevra, Neuchatel e Kew Teddington. Tra il 1947 e il 1952 i dodici calibri parteciparono a una serie di competizioni e, nel 1950, raggiunsero il più alto risultato mai ottenuto fino ad allora nella categoria “orologi da polso” a Ginevra. Questo eccezionale esemplare, rimasto nascosto per decenni, era stato prodotto direttamente come tourbillon da polso nel 1947 e non faceva parte dei 12 movimenti finora noti.

L’orologio, in condizioni eccellenti, è stato battuto da Phillips Watches, durante l’evento Geneva Watch Auction, alla cifra di 1.428.500 CHF, battendo, dopo una battaglia di offerte durata 19 minuti, il record mondiale di un Omega venduto all’asta.

L’orologio, con cassa da 37,5 millimetri di diametro, quadrante e fibbia con il logo della Maison, batte al ritmo del calibro a carica manuale Omega “30 I”.

E’ accompagnato da un estratto degli archivi OMEGA che certifica il 1947 come l’anno di produzione e che si tratta dell’unico Tourbillon “30 I” OMEGA da polso, completo, esistente.

Photo Credit: Phillips Watches