Condividi

Longines festeggia 180anni di attività nel settore dell’orologeria con alcuni modelli che celebrano i fasti della sua storia. Dopo il Telemeter Chronograph, ecco il Tachymeter Chronograph, che ne riprende il design della cassa ma si differenzia per le funzioni del quadrante.

Anche in questo caso, questo segnatempo meccanico dalle caratteristiche stilistiche retrò (design dei numeri arabi del quadrante, pulsanti rettangolari del cronografo), propone un cronografo con tre contatori (secondi al centro, minuti alle 3, ore alle 6) in aggiunta al datario (tra le 4 e le 5).

Sul quadrante, bianco laccato con lancette azzurrate Breguet, è possibile misurare, utilizzando la scala tachimetrica, la  velocità media di un oggetto utilizzando, come intervallo dello spazio, 1.000 metri (scala di colore rosso) o 100 metri (scala di colore blu).

Come il Longines Telemeter Chronograph, il Longines Tachymeter Chronograph monta un movimento meccanico a carica automatica (circa 54 ore di riserva di marcia), calibro L688, con meccanismo di smistamento delle funzioni cronografiche a ruota a colonna. La cassa è in acciaio, con 41 mm di diametro. E’ inoltre corredato da vetro in cristallo di zaffiro sul lato quadrante e sul lato fondello, e da cinturino in pelle di alligatore con fibbia.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.