Condividi

IL 2.0 TURBO PIU’ POTENTE DEL MERCATO. TOTALMENTE SVECCHIATA E CON UN’ANIMA GIOVANILISTA, LA CLASSE A DIVENTA AMG.

Della Mercedes A45 AMG, al debutto al Salone di Ginevra 2013, parlano soprattutto i dati relativi alle prestazioni: 0-100 in 4″6 e 250 km/h di punta massima autolimitata.

MOTORE
Cotanta boria è il risultato del suo propulsore 4 cilindri 2 litri turbo. Questo motore fornisce 360 Cv a 6.000 giri (“per ora”, l’Audi RS3 Sportback è battuta!) e 450 Nm di coppia massima tra 2.250 e 5.000 giri.

Appartenente alla famiglia dei propulsori BlueDirect, ha il basamento in alluminio, albero motore in acciaio fucinato, pistoni fucinati con fasce elastiche con attrito ottimizzato, sistema di sovralimentazione con turbocompressore twinscroll, sistema di raffreddamento dedicato tipo aria/acqua, pressione massima di 1,8 bar, funzione start/stop, iniezione diretta di benzina con accensione e iniezione multiple, distribuzione bialbero, 4 valvole per cilindro, fasatura variabile.

L’impianto di scarico sportivo AMG è dotato di tubazioni di larga sezione e due ampi terminali. La sonorità del motore, vigorosa, viene gestita da una valvola a farfalla comandata automaticamente. Tra gli accessori è disponibile un impianto Performance AMG che dona un sound ancora più possente.

Ogni motore viene assemblato da un singolo tecnico secondo la filosofia “one man – one engine” presso la MDC Power di Mercedes-Benz a Kölleda, dove già nascono i motori BlueDirect.

TRASMISSIONE
La A45 AMG è equipaggiata, di serie, con cambio a doppia frizione con 7 marce SPEEDSHIFT DCT AMG, collegato direttamente al motore. L’infrastruttura è stata aggiornata con ingranaggi rinforzati, anelli di sincronizzazione con superfici d’attrito in carbonio.

I software di funzionamento sono gli stessi della SLS AMG: questi prevedono tre programmi di marcia (“C” – Controlled Efficiency, “S” – Sport e “M” – Manual), doppietta automatica e funzione RACE START (launch control).

La trazione integrale 4Matic si basa su una frizione a lamelle a comando elettroidraulico sull’asse posteriore, comandata da una centralina Power Take-off Unit (PTU) integrata nel cambio. La frizione entra in azione (una pompa idraulica comprime le lamelle e genera movimento) non appena venga rilevato uno slittamento del posteriore. Il circuito di raffreddamento non è dedicato ma utilizza

La forza di trazione viene dislocata in modo continuo. In condizioni normali la A45 AMG funziona come una normale trazione anteriore. In condizioni estreme la coppia può essere ripartita fino a una percentuale di 50%-50%.

La trasmissione è integrata con il controllo di stabilità ESP con tre livelli di funzionamento: ESP ON che in caso di slittamento interviene con interventi mirati di frenata e riducendo la coppia del motore. SPORT Handling, che riduce l’intervento dell’ESP e trasferisce maggiore coppia all’asse posteriore. Infine, con la funzione ESP OFF il pilota ha il pieno controllo dell’auto.

E’ interessante notare che cambio e trasmissione sfruttano il medesimo circuito di lubrificazione, a tutto vantaggio del peso.

SOSPENSIONI
L’assetto prevede un classico schema McPherson anteriore (i cuscinetti del braccio inferiore, più rigidi, determinano un camber più rigido e, quindi, velocità di percorrenza in curva più elevata) e a quattro bracci al posteriore (anche in questo caso con cuscinetti più rigidi per dare maggiore precisione e stabilità al retrotreno) con molle e ammortizzatori più rigidi rispetto alla Classe A standard.

Fanno inoltre parte dell’equipaggiamento:

Cerchi in lega da 18″ con pneumatici 235/40
sterzo parametrico sportivo elettromeccanico Dual Pinion AMG con servoassistenza specifica AMG
Impianto freni con dischi autoventilanti e perforati da 350 x 32 mm all’avantreno e 330 x 22 mm al retrotreno

ABITACOLO
Gli interni della A45 AMG abbandonano la tipica classe Mercedes per entrare nel regno della sportività. Di serie ci sono i sedili sportivi in pelle ecologica ARTICO/microfibra DINAMICA con cuciture di contrasto rosse, il volante sportivo multifunzione con comandi integrati e la DRIVE UNIT AMG; la plancia in carbon look, bocchette di aerazione nere/rosse, le cinture di sicurezza rosse e le soglie di ingresso AMG.

Mercedes concede ampie possibilità di personalizzazione che portano il look sportivo della A45 verso esiti ancora più plateali e l’esperienza di guida ancora più coinvolgente: ruote da 19″, pacchetto aerodinamico, calotte degli specchi in carbonio, pacchetto Carbonio AMG, scarico performance AMG, assetto sportivo AMG, volante Performance e sedili Performance.

 

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.