Condividi

A PENSARE MALE SI FA PECCATO EPPURE, ALLE VOLTE. . . DALLO SCHUMI INCOSCIENTE (CHE CORRE A 100 KM/H SU UN PAIO DI SCI E COINVOLGE IN UN FUORI PISTA IL FIGLIO 14ENNE) SIAMO PASSATI ALLO SCHUMI PALADINO DEI PICCOLI, CHE RISCHIA LA VITA PER SALVARE UNA BAMBINA (MA NON SI RIFIUTO’ DI FARE UN AUTOGRAFO A UN BIMBO CHE GLI PORSE UN CAPPELLO FERRARI PERCHE’, ESSENDO SOTTO CONTRATTO CON MERCEDES, NON ERA IL CASO?). L’INCUBO DEI POSTUMI: PROBABILI MENOMAZIONI?

Oggi Michael Schumacher compie 45 anni. Il tedesco, dalla scorsa domenica, è ricoverato all’ospedale di Grenoble a causa dei postumi di una brutta caduta sulla neve.

Nell’impatto con, sembra, una roccia, Schumacher ha battuto violentemente la testa (fortunatamente protetta da un casco) riportando numerose lesioni interne. Schumacher è già stato operato numerose volte ed è tenuto in coma farmacologico e in ipotermia per tenere al minimo l’attività cerebrale.

IN AIUTO DI UNA BAMBINA?

Secondo una nuova ricostruzione fornita dal giornale tedesco Bild (che non ritrova ancora conferme o riscontri), Schumacher sarebbe uscito di pista volontariamente per andare in soccorso della figlia di un amico che si trovava nel punto della caduta. Ma non avrebbe valutato il rischio del punto in cui si trovava la piccola, avrebbe perso l’equilibrio e sarebbe caduto.

La Bild, dunque, pare smentire l’ipotesi di un colpo violento causato dall’alta velocità sugli sci.

PROBABILE TRASFERIMENTO

Negli ultimi giorni le condizioni di Michael Schumacher si sono stabilizzate ma, afferma il suo manager e procuratore Sabine Kehm “non è fuori pericolo”.

L’ex pilota potrebbe essere trasferito presso una clinica svizzera vicino alla sua residenza sul lago Lemano, Cantone di Vaud, o a Parigi presso l’ospedale Pitié-Salpêtrière dove ha sede un reparto neurologico specializzato (Schumacher è socio fondatore della struttura).

Continua, nel frattempo, il silenzio dei medici sulle sue condizioni. L’equipe dell’ospedale di Grenoble non ha ancora sciolto la prognosi ma si levano da più parti (anche dalla famiglia del tedesco), timidi segnali di ottimismo che farebbero pensare a un lento miglioramento delle sue condizioni.

Ma ammesso che Schumacher riesca a riprendersi, si dice, molto probabilmente l’incidente gli lascerà menomazioni fisiche

TRIBUTO SILENZIOSO

Sul sito ufficiale della Ferrari è apparsa una pagina interamente dedicata all’ex pilota, con un messaggio d’auguri e le immagini delle sue vittorie con la Rossa di Maranello.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.