Condividi

DA BATTICUORE. ERA IL 1985 QUANDO NACQUE L’IDEA “PERSHING” (NELLO STESSO ANNO FECE LA SUA COMPARSA IL PRIMO CELLULARE E FU LANCIATO INTERNET) E FU PROGETTATO IL CAPOSTIPITE DELLA PRODUZIONE PERSHING: IL RIVOLUZIONARIO (PER L’EPOCA) E SPESSO IMITATO, PERSHING 45. DISEGNATO DA FULVIO DE SIMONI, ERA VELOCE COME UN MOTOSCAFO E CONFORTEVOLE COME UN MOTOR YACHT. 30 ANNI DOPO, LA VULCANICA AZIENDA, PARTE DEL GRUPPO FERRETTI DAL 1998, SVELA, NELLA PRESTIGIOSA CORNICE DEL MONACO YACHT SHOW 2015, IL PERSHING 140 PROJECT.

Pershing, conosciuta e apprezzata nel settore per le sue barche sportive in vetroresina, ha presentato nel Riva Aquarama Lounge, il Pershing 140 Project, una delle prossime ammiraglie in fase di progettazione.

Quest’imbarcazione di lusso segna l’ingresso del marchio sportivo nella fascia dei super yacht in lega leggera.

Pur mantenendo una linea filante e, a tratti, quasi “aggressiva”, il Pershing 140 mostra un nuovo scafo e un nuovo design che è stato sviluppato dal designer Fulvio De Simoni in collaborazione con il Ferretti Group Engineering Department.

Alberto Galassi, Amministratore Delegato di Ferretti Group ha dichiarato: “… Il mercato nautico mondiale ha sete di novità e richiede un continuo aggiornamento di gamma. Il nostro impegno è quello di continuare con determinazione nel segno dell’innovazione, per immaginare, progettare e costruire le più belle barche del mondo. Stiamo investendo capitali, risorse ed energie anche nel segmento dei super e dei mega yacht con quattro nei nostri brand, Custom Line, Riva, CRN e da oggi anche Pershing, diversi per stile e posizionamento ma accomunati dalla stessa vocazione all’eccellenza”.