Condividi

INTERMINATI SPAZI… E SOVRUMANI SILENZI… E PROFONDISSIMA QUIETE. DOPO LA G37, PRIMO MODELLO INFINITI DELLA CATEGORIA, IL MARCHIO GIAPPONESE RITORNA NEL SEGMENTO DELLE COUPE’ 2 PORTE / 4 POSTI DI ALTO LIGNAGGIO CON LA Q60, IN ANTEPRIMA MONDIALE AL SALONE DI DETROIT. E’ DISPONIBILE CON V6 3.0 BITURBO (405 CV) E TRAZIONE INTEGRALE O 4 CILINDRI TURBO (211 CV) E TRAZIONE POSTERIORE. LA MECCANICA SI AVVALE ANCHE DI SOSPENSIONI E STERZO A CONTROLLO ELETTRONICO.

Infiniti torna a recitare un ruolo di primo piano nel segmento delle coupé Premium e lancia il guanto di sfida all’Audi A5, alla BMW Serie 4 e alla Mercedes Classe C Coupé.

Al Salone dell’Automobile di Detroit 2016 la nuova Q60, rappresentando l’erede dell’ormai quasi “classica” G37, modello con cui il marchio giapponese è entrato di prepotenza nella categoria, esalta la maturazione di Infiniti su questo tema e l’alto livello di concretezza raggiunto tra i grandi coupé 2 porte/4 posti, feudo pressoché incontrastato dei tedeschi. Del fascino delle Infiniti se ne è accorto anche il mercato che, l’anno scorso ha premiato le vendite con un risultato di 215.250 esemplari venduti (+16% rispetto al 2014). La Q60, in questo contesto, sarà ancora più importante per la crescita globale del brand.

L’Infiniti Q60 si presenta al mercato con una personalità forte, resa attraverso un design maturo, e un autorevole carattere di coupé sport-luxury: muso lungo, frontale possente (dominato, in questo caso, dalla caratteristica grande calandra a doppio arco con sistema attivo Active Grille Shutter), fianchi muscolosi, tetto dolcemente discendente verso la coda e volume posteriore compatto e massiccio.

A dispetto delle proporzioni compatte, è lunga 468 cm, larga 185 e alta 138, con un passo di 285 cm. Arriverà nei listini con due motorizzazioni:

  • V6 biturbo 3.0. Si tratta di un nuovo propulsore, introdotto lo scorso dicembre e capace di fornire 405 Cv a 6.800 giri e 475 Nm tra 1.600 e 2.500 giri. Questo motore è abbinato a trazione integrale e cambio automatico a 7 rapporti.
  • 4 cilindri 2.0 turbo. Produce 211 CV a 5.500 giri e 350 Nm di coppia massima a 1.500 giri. E’ abbinato alla trazione posteriore e al cambio automatico.

Il telaio propone una serie di innovazioni che aumentano l’appeal del prodotto:

  • Ruote in lega da 19″ di serie
  • Sterzo a controllo elettronico Direct Adaptive Steering
  • Drive Mode Selector con possibilità di scegliere la risposta dello sterzo tra sei opzioni disponibili: ‘Customize’ (Personalizzata), Standard, Snow, Eco, Sport, e – nuova per alcuni modelli – Sport +.
  • Ammortizzatori a controllo elettronico Dynamic Digital Suspension
  • Cambio automatico con Adaptive Shift Control (ASC).
  • Trazione integrale All-Wheel Drive (AWD) a ripartizione elettronica (fino al 100% di forza di trazione sull’asse posteriore).
  • Active Noise Cancellation

L’allestimento dell’Infiniti Q60, differente a seconda dei mercati, comprende anche: Around View Monitor (AVM), il controllo intelligente della velocità Intelligent Cruise Control con Distance Control Assist, il Forward Emergency Braking with Pedestrian Braking system, il Lane Departure Prevention, il Blind Spot Intervention ed il Backup Collision Intervention, sistema audio BOSE con 13 altoparlanti, sistema infotainment InTuition.