Condividi

OBBIETTIVO DINAMISMO. LA NICCHIA DELLE PORSCHE “GTS” SI COMPLETA CON LA MACAN: 20 CV IN PIU’ DAL V6 3.6 BITURBO DELLA MACAN S, ASSETTO PIU’ SPORTIVO, FRENI POTENZIATI E UN MAKE UP ESTETICO. PREZZO PER L’ITALIA: 76.845 EURO.

La Porsche Macan GTS completa la nicchia delle versioni con il magico acronimo, che già comprende Cayenne GTS, Panamera GTS, Cayman GTS e 911 Carrera GTS. La filosofia è sempre la medesima: non un esagerato aumento di potenza per creare il modello top di gamma ma una serie di affinamenti a livello meccanico per ottenere migliore dinamicità e alcuni studiati tocchi di personalizzazione estetica e di allestimento per aumentarne la percezione sportiva.

Esteticamente la GTS presenta appendici in nero opaco su calandra anteriore, cornici delle prese d’aria laterali, fascia inferiore della fiancata, parte delle calotte degli specchietti, spoiler posteriore ed estrattore inferiore.

La base di partenza è la Macan S con V6 biturbo 3 litri da 340 Cv. A livello di telaio l’assetto della Macan GTS è caratterizzato da ammortizzatori (con regolazione attiva PASM) ancora più sportivi (rispetto alla Macan S il corpo vettura è più basso di 15 mm), ruote da 20″ RS Spyder in nero opaco e impianto freni potenziato.

Il motore eroga 360 Cv, 20 in più, ed è abbinato a cambio PDK a doppia frizione e trazione integrale PTM. Secondo il costruttore la Macan GTS esegue lo 0-100 in 5″2 (5″ con Sport Chrono Package) e tocca 256 km/h di punta massima. Il consumo medio si attesta su 11,8 L/100 km nel ciclo urbano, 7,8 l/100 km in quello extraurbano e 9,2 nel ciclo medio complessivo.

L’abitacolo è personalizzato con sedili GTS in rivestimento misto pelle/Alcantara, inserti pure in Alcantara. L’equipaggiamento comprende anche l’impianto di scarico con sound più sportivo.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.