Condividi

GOD BLESS THE QUEEN. AGLI INIZI DEL NUOVO MILLENNIO, GRAZIE AL BOSS PETER WHEELER LA TVR, FONDATA ALLA FINE DEGLI ANNI 40, ESPLOSE E IN POCO TEMPO ARRIVO’ A DIVENTARE UNA DELLE PIU’ TITOLATE CONCORRENTI (PER ALCUNI LA MIGLIORE TRA I MARCHI INGLESI) DI FERRARI E LAMBORGHINI (MA ALLA META’ DEL PREZZO). POI L’OBLIO CON IL DISASTRO OPERATO DA NIKOLAI SMOLENSKI E IL FALLIMENTO (DICEMBRE 2006). DAL 2013 LA TVR E’ NELLE MANI DELL’IMPRENDITORE LES EDGAR, CHE STA LAVORANDO AL RILANCIO DEL BRAND (LA NUOVA MACCHINA SARA’ IN LISTINO NEL 2017). E IL PROGRAMMA VA A GONFIE VELE: DAL 7 LUGLIO SARA’ POSSIBILE PRENOTARE LA NUOVA MACCHINA. IL CHE SIGNIFICA CHE IL PROGETTO E’ IN UNO STADIO MOLTO AVANZATO E, VIRTUALMENTE, LA MACCHINA E’ COMPLETA (DESIGN, TELAIO, MECCANICA, PREZZO, LISTA ACCESSORI).

In seguito al recente annuncio sul programma di sviluppo e lancio della macchina che sancirà la nascita dell’azienda, TVR ha ricevuto un feedback positivo oltre ogni ragionevole aspettativa. Secondo le dichiarazioni dei vertici TVR, guidata dall’imprenditore Les Edgar, una moltitudine di potenziali clienti ha contattato l’azienda chiedendo dettagli sulla nuova auto.

Al punto che, in colossale anticipo, ha deciso di aprire la lista ordini per il nuovo modello. Dal 7 luglio sarà possibile effettuare un deposito di 5.000 Sterline (7.000 Euro) e apporre il proprio nome a caratteri di platino nel libro d’oro degli ordini della nuova TVR.

Il management ha inoltre deciso di riservare un esclusivo piccolo lotto di prenotazioni ai membri del TVR Car Club of England, il sodalizio più importante di appassionati del marchio. Per i soci con un’anzianità superiore a 6 mesi è possibile riservarsi un esemplare versando 2.500 Sterline.

John Chasey, Operations Director della TVR: “Siamo rimasti letteralmente impressionati dalle reazioni che hanno seguito l’annuncio della nuova macchina. I nostri telefoni e il sistema di raccolta di richieste online sono impazziti, spingendoci a definire una struttura organizzata relativa a richieste e consegne molto in anticipo rispetto alla produzione“.

Parallelamente alla definizione della nuova macchina, TVR sta lavorando alla costruzione delle rete dei partner che faranno parte della divisione TVR Heritage e TVR Performance. Molti di essi sono già stati concessionari ufficiali TVR.

Le consegne saranno gestite, inizialmente, soprattutto dalla fabbrica ma alla Rete sarà comunque riservata una quantità di vetture come premio per il loro impegno nel rilancio dell’azienda e per permettere di stabilire una adeguata relazione con la clientela.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.