Condividi

I SOLITI SOSPETTI. 0-100.IT ALLA RICERCA DELLA “SPORTIVITA’ LOW COST”. IN PROVA IL MODELLO TOP DI GAMMA DELLA SKODA RAPID, CON MOTORE 1.4 TSI DA 122 CV E CAMBIO DOPPIA FRIZIONE DSG A 6 RAPPORTI. IL COMMENTO FINALE E’ PERENTORIO: E’ ANCORA UNA SKODA? QUALITA’, COMFORT, PRESTAZIONI E CONSUMI DICONO DI NO. IL GRUPPO VOLKSWAGEN HA CREATO UN PICCOLO MOSTRO.

Tale è il progresso dell’industria automobilistica degli ultimi anni in tema di sicurezza attiva e passiva, qualità dinamiche, equipaggiamento e affidabilità che, ormai, per “vantarsi” di aver acquistato un rottame che sta in piedi per forza di preghiere è necessario rivolgersi a marchi quantomeno prodotti fuori da “certi” confini o, comunque, fuori dalla filosofia di “certi” Gruppi.

Ovunque le automobili moderne sono ben fatte, silenziose, sicure, confortevoli, ricche di accessori a meno di scelte discutibili su pochissimi elementi. Questi, comunque, difficilmente rovinano la “percezione” del marchio.

D’altro canto, per molte auto l’appeal ormai si gioca quasi esclusivamente sulla forza del brand, sull’”inconsistente consistenza” del nome

ELOGIO DELLA CONCRETEZZA

L’appagamento nel possesso di un’auto dipende certamente dal valore d’immagine del marchio ma, in realtà, questo non dovrebbe essere tutto. Per molti razionalisti e cultori della realtà, infatti, è puramente una questione di “sostanza del prodotto” e null’altro. Come a dire che il denaro deve sempre essere speso nel miglior modo possibile. Di questi tempi, per altro, questo principio deve essere un dogma.

Agli “illuministi”, ai cultori delle teorie razionaliste, 0-100.it dedica il modello “più sportivo” della Skoda Rapid: il 1.4 TSI con 122 Cv, allestimento Ambition e cambio a doppia frizione DSG.

IMMAGINE CECA “PER FORZA”

L’attenzione tedesca al marchio Skoda ha portato una rivoluzione. Si ricordano, prima che il Gruppo Vw iniziasse ad apportare le sue regole, Skoda brutte come il peccato, ridicole e grottesche come l’onestà di un politicante, confortevoli come la sedia della sala d’aspetto di un pronto soccorso, rifinite ed equipaggiate come il carrello di un supermercato.

Dove è finito tutto questo? Dimenticato, a meno di aver “intenzionalmente” tralasciato qualche particolare dell’equipaggiamento per creare un’atmosfera cheap. “Purtroppo”, tuttavia, il risultato non cambia: non è più una Skoda ma un’auto del Gruppo Vw irrimediabilmente moderna, affidabile, pregevole e, a suo modo, appagante.

Ancora una volta, tuttavia, il Marketing ci mette del suo creando ad arte piccoli stratagemmi per posizionare il prodotto Skoda alla base della gamma del Gruppo Vw-Audi. Chiamarli difetti, quindi, non è poi così corretto. Possono creare “fastidio” ma non cambiano il giudizio più importante: la qualità. Che sulla Rapid è pienamente convincente.

Questi “difettucci” potrebbero essere giudicati insignificanti fino al risibile e qualificabili come “capricci”: il cambio a doppia frizione DSG non ha i paddle sul volante, la plancetta lato pilota che comanda i vetri non permette di azionare quelli posteriori, gli specchi laterali non sono ripiegabili, il volante non è multifunzione, i vetri sono un po’ “rumorosi” durante l’azionamento.

Il design esterno, infine, con quelle forme ancora così geometriche che conservano inequivocabilmente quell’immagine di “Europa dell’Est” decisamente non appaga. Naturalmente con 40 mm di altezza in meno e ruote da 17” il risultato migliorerebbe tantissimo. Ma, del resto è una Rapid: auto per famiglia, con un bagagliaio immenso, con una gran cura degli interni e con tutto il valore tecnologico del grande Gruppo tedesco.

QUEL CHE CONTA

… E’ la sostanza del prodotto. La qualità delle plastiche e dei tessuti di rivestimento non ti crea il minimo rimpianto o pentimento di aver scelto una Skoda. Il comfort acustico è molto buono. La posizione di guida si trova facilmente grazie alle numerose regolazioni disponibili di volante e sedile.

E che dire del motore. Brilla per erogazione, ripresa e consumi a dispetto di essere un benzina, con una cilindrata contenuta (1,4 litri) e potenza non esorbitante (122 Cv). Il cambio DSG è un capolavoro di tecnologia: si adegua egregiamente allo stile di guida, produce cambi marcia veloci, ha sempre una soluzione per tutte le situazioni.

AL VOLANTE

La Skoda Rapid 1.4 TSI DSG è completamente convincente anche dal punto di vista dinamico. Ha un buono spunto, aiutato dalla trasmissione a doppia frizione con rapporti indovinati. La Rapid 1.4 TSI è stabile ed equilibrata in curva, precisa nell’inserimento e rapida in uscita, con una buona tenuta di strada anche nelle reazioni più esagerate: sottosterzo contenuto, riallineamento sempre veloce e intuitivo, frenata complessivamente buona e sempre efficace. Per questo modello, in cima alla gamma Rapid sarebbe stato ancora più interessante poter disporre di un assetto un po’ più sportivo ma, naturalmente, il giudizio dipende dal fatto che 0-100.it è un magazine “fuori statistica”.

Lo stesso vale per i consumi: il dato medio registrato dopo oltre 2.000 chilometri di test all’inseguimento delle storiche del Gran Premio Nuvolari (su strade statali, misti di collina, strade a scorrimento veloce, strette viuzze dei centri medievali del centro Italia) è stato di 7,6 l/100 km. In autostrada abbiamo registrato 6,5 l/100 km a una velocità media compresa tra 130 e 135 tachimetrici.

IN CONCLUSIONE

La Skoda Rapid 1.4 TSI del test di 0-100.it costa 19.550 euro (allestimento Ambition). Una cifra che tiene conto di quanto quest’automobile offre in termini di sostanza. E potrebbero essere i denari meglio spesi di questi tempi tumultuosi.

Scheda Prodotto

[tab backgroundColor=”red” title=”CARTA D’IDENTITA’ VETTURA IN PROVA”]

COLORE
Blu lava metallizzato

EQUIPAGGIAMENTI A RICHIESTA
Alzacristalli elettrici posteriori
Ruota di scorta (Minispare)
Cerchi (4) in lega DIONE 7J x 16″
Sedile passeggero regolabile in altezza
Pacchetti portaoggetti
Navigatore satellitare “Amundsen”
Maxidot
Vernice metallizzata

PRESTAZIONI
Velocità massima km/h 206
Accelerazione 0-100 km/h. sec. 9.5

CONSUMI
Ciclo urbano l/100 km 7.4
Ciclo extraurbano l/100 km 4.8
Combinato l/100 km 5.8
Emissioni CO2 ciclo combinato g/km 134
Normativa sui gas di scarico Euro 5

DIMENSIONI
Lunghezza mm 4.483
Larghezza mm 1.706
Altezza mm 1.461
Passo mm 2.602
Carreggiata anteriore e posteriore mm 1.457/1.494
Volume bagagliaio l 550/1490
Capacità del serbatoio carburante l 55
Dischi freno anteriore autoventilanti diametro/spessore mm 288/25
Dischi freno posteriore diametro/spessore mm 230/9
Dischi ruote da 7 j x 16
Pneumatici 205/55 R16

GARANZIE
Vettura 2 anni
Vernice 3 anni
Corrosione passante 10 anni

[/vc_tta_section]
[tab title=”LISTINO SKODA RAPID”]
Skoda Rapid 1.2 Active (75 Cv) 13.990,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 Ambition (75 Cv) 15.090,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 Elegance (75 Cv) 16.390,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 TSI Active (86 Cv) 15.350,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 TSI Ambition (86 Cv) 16.450,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 TSI Elegance (86 Cv) 17.750,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 TSI Active (86 Cv) 16.050,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 TSI Ambition (105 Cv) 17.150,00 Euro
Skoda Rapid 1.2 TSI Elegance (105 Cv) 18.450,00 Euro
Skoda Rapid 1.4 TSI Active DSG (122 Cv) 18.450,00 Euro
Skoda Rapid 1.4 TSI Ambition DSG (122 Cv) 19.550,00 Euro
Skoda Rapid 1.4 TSI Elegance DSG (122 Cv) 20.850,00 Euro
Skoda Rapid 1.6 TDI CR Active (105 Cv) 18.150,00 Euro
Skoda Rapid 1.6 TDI CR Ambition (105 Cv) 19.250,00 Euro
Skoda Rapid 1.6 TDI CR Executive (105 Cv) 20.120,00 Euro
Skoda Rapid 1.6 TDI CR Elegance (105 Cv) 20.550,00 Euro
[/vc_tta_section]


Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.