Condividi

SE LA ROSSA S’INCAZZA PER LE BESTEMMIE. MARANELLO HA RAVVISATO PERICOLOSE DEFORMAZIONI DI IMMAGINE NELL’INSULSA 458 AZZURRA E CON IL GATTO RAMPANTE CREATA DAL DISC-JOCKEY JOEL ZIMMERMAN. E’ QUINDI PARTITA LA LETTERA DEGLI AVVOCATI E L’ARTISTA CANADESE HA ELIMINATO IL WRAPPING-BESTEMMIA. “t’s just a normal ass 458 now!” HA SCRITTO SU TWITTER DOPO AVER DATO DEL “JACKASS” ALL’AVVOCATO DELLA FERRARI (TRADUCIBILE CON SOMARO, IMBECILLE O, ALLA PEGGIO, TESTA DI C…O).

Joel Thomas Zimmerman è un disc-jockey canadese ma nel mondo della passione automobilistica è noto per almeno due motivi: aver vinto la Gumball 3000 2014 e aver creato una personalizzazione molto particolare per la sua Ferrari 458 Spider.

Con la tecnica del Wrapping, Zimmermann ha completamente modificato la livrea del suo esemplare. All’eccentrica competizione si è quindi presentato con una vettura completamente azzurra e con un particolare motivo grafico lungo tutta la fiancata.

La personalizzazione è stata eseguita anche all’interno con alcune modifiche. Non contento l’artista nord-americano ha tolto i marchi ufficiali e li ha sostituiti (sempre su fondo giallo) con un gatto stilizzato nella stessa posa del Cavallino Rampante.

La 458 Spider, infine, ha ricevuto una targa personalizzata dell’Ontario con l’iscrizione “Purrari“.

FERRARI USA NON CI STA

Ammesso, e non concesso, che possa essersi trattato di una pura e semplice azione creativa dettata dal proprio personaggio, Ferrari non ha gradito l’operazione di personalizzazione.

Ferrari USA ha quindi inviato, a mezzo dei suoi legali, una diffida a Joel Zimmerman chiedendo di ristabilire le condizioni originali della vettura.

DETTO FATTO

il musicista canadese ha dichiarato sul suo profilo Twitter di aver ubbidito all’ordine della Ferrari:

I wonder if the jackass lawyer at @FerrariUSA who sent us a “cease and desist” letter over the purrari is un-butthurt now that I unwrapped“.

Ha poi chiuso la questione con un ultimo tweet in cui afferma di aver scoperto le ragioni del risentimento del marchio del Cavallino:

Yeah it was mostly about the custom floor matts and the custom purrari badges. Whatever. It’s just a normal ass 458 now. All good.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.