Condividi

ALLA CONQUISTA DEL CIELO. ZENITH, RENDE OMAGGIO AL CENTENARIO DELL’AVIAZIONE NAVALE, REPARTO VOLO MARINA MILITARE ITALIANA, CON IL MODELLO ZENITH PILOT MONTRE D’AERONEF TYPE 20 GMT.

La Manifattura Zenith, fondata quasi 150 anni fa, cominciò a collaborare con le Ferrovie dello Stato italiano nel 1909

Negli Anni 20, gli orologi Zenith, realizzati per il mercato del Bel Paese e conosciuti per il loro essere precisi e robusti, erano più di 65.000

In concomitanza con la nascita dell’Aviazione Navale, Zenith sviluppò i primi altimetri per le nuove flotte aeree civili e militari europee e statunitensi e, ben presto, la fama dei modelli cronografo della manifattura crebbe “conquistando i polsi” delle Forze Armate Italiane.

Negli Anni 30, Zenith rese tributo alla Marina Militare Italiana creando due cronografi impreziositi dallo stemma della Marina e dall’iscrizione “Regia Marina Italiana”. 

Il primo modello era in oro e mostrava 2 contatori, mentre il secondo, in acciaio, ne presentava 3.

Rispetto ai precedenti modelli, erano orologi più grandi; il diametro della cassa era infatti di ben 46 mm contro i consueti 32 mm. 

Tramite Cairelli, Zenith iniziò a distribuire orologi di bordo per le Forze Armate Italiane mentre, a partire dagli Anni 60 fino ai primi Anni 70, sempre appoggiandosi a Cairelli, venivano rifornite, di cronografi, le Forze Aeree italiane .

Questi, oltre a essere precisi, garantivano una robustezza tale da resistere alle difficili condizioni in cui operavano i piloti a bordo dei caccia come i repentini sbalzi di temperatura, le violente vibrazioni, l’umidità e le variazioni della pressione atmosferica.

Nel 1938 le specifiche tecniche sopra descritte presero il nome di “Type 20”.

ZENITH PILOT MONTRE D’AERONEF TYPE 20 GMT LIMITED EDITION

Lo Zenith Pilot Montre d’Aéronef Type 20 GMT Limited Edition, degno erede dello Zenith Type 20, monta il calibro Elite 693, movimento meccanico a carica automatica dotato di secondo fuso orario.

E’ costituito da 186 componenti, 26 rubini e massa oscillante decorata a Côtes de Genève.

L’orologio, dotato delle funzioni di ore e minuti al centro, secondi continui a ore 9 e GMT con l’indicazione di un secondo fuso orario su 24 ore, oscilla a 28.800 alternanze l’ora e dichiara un’autonomia di carica di minimo 50 ore.

Il movimento è ospitato in una generosa cassa in acciaio dal diametro di 48 mm mentre, sulla carrure, è riportato il numero, espresso in numeri romani, degli esemplari realizzati (50 in totale).

Un ulteriore tributo agli storici orologi viene dato dalla presenza di una corona a vite scanalata di grandi dimensioni, la stessa impiegata dai piloti dell’epoca per caricare il segnatempo e regolarne l’ora senza togliersi i guanti.

Il quadrante, di 40 mm di diametro e protetto da vetro zaffiro bombato antiriflesso ambo i lati, è color nero opaco e mostra lancette in rutenio nero satinato e indici delle ore (grandi numeri arabi) rivestiti con Superluminova SLN C1.

Alle 3 si può notare l’aquila dorata con al centro gli stemmi delle 4 Repubbliche Marinare (Venezia, Pisa, Genova e Amalfi) mentre, a ore 6, è riportata la dicitura Pilot special” in rosso e giallo. 

Impermeabile fino a -100 metri, vanta un fondello arricchito con l’incisione commemorativa ”Zenith Strumentazione di Volo”, le date del centenario 1913-2013, il logo con il motto del Corpo “Sufficit animus” (Basta il Coraggio) e la scritta “Limited Edition“.

Il logo mostra le ali a simboleggiare l’era moderna dell’Aviazione Navale mentre lo sperone della nave rievoca lo storico emblema della prima squadriglia del corpo realizzato nel 1918 dall’artista Adolfo De Carolis dietro richiesta di Gabriele D’Annunzio.

Lo Zenith Pilot Montre d’Aéronef Type 20 GMT è abbinato a un cinturino in tessuto tecnico blu che s’ispira al colore delle uniformi degli ufficiali dell’Aviazione Navale.

Prezzo: 7.500 euro.