Condividi

COSA DIREBBE VITTORIO JANO? LA MASERATI GHIBLI POTREBBE PRESTARE MOLTI COMPONENTI A UNA REDIVIVA ALFA ROMEO 6C.

Nei bei tempi andati Maserati e Alfa Romeo erano acerrime nemiche sui campi di gara. Negli Anni 20 e 30 in particolare, quando sia il Biscione, sia il Tridente erano tra i maggiori protagonisti delle corse, la rivalità era acerrima: da un lato le Alfa Romeo 6C e 8C, quasi sempre con Carrozzeria Zagato (fornitore ufficiale della Scuderia Ferrari all’epoca), dall’altro le Maserati 26 messe in campo dal grande Alfieri Maserati, assistito dai fratelli Ettore ed Ernesto.

Da avversarie a sorellastre. I tempi sono cambiati, i marchi sono diventati “pezzi” di grandi gruppi. In Italia è successo l’incredibile: Ferrari, Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Maserati e Abarth, che in un lontano passato brillavano di luce propria, oggi sono tutte sotto lo stesso cappello e condividono tra loro scocche, motori, componenti.

Secondo la rivista Car & Driver, il Tridente sarà artefice del rilancio dell’Alfa: la Maserati Ghibli, l’ultima nata del marchio del Tridente, presentata al Salone di Shanghai, presterà scocca e motori (il V6 3 litri biturbo) per riportare alla luce la storica Alfa Romeo 6C. Ma, secondo quanto afferma il magazine, stile e dinamica saranno più accentuate rispetto alla Maserati stessa.

Uno dei modelli più famosi della storia dell’Alfa Romeo, introdotta in listino nel 1925 e declinata in numerose versioni di carrozzeria, dalla berlina con autista alla versione Gran Sport per le corse, potrebbe essere prossimamente disponibile in listino sia in versione berlina, sia coupé.

Il design, inoltre, potremmo già averlo visto. Infatti si dice che la nuova Alfa Romeo 6C sarebbe fortemente somigliante alla IED Gloria, lo studio presentato al Salone di Ginevra 2013 dall’Istituto Europeo del Design.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.