Condividi

Poco 0-100, molto pratica. BMW entra nel segmento della Mercedes Classe B con un’auto che si protende verso il futuro. La nuova  BMW Concept Active Tourer, infatti, cercherà di soddisfare quelli che saranno i clienti di un comparto sempre più in cima alle classifiche di gradimento.

E’ lunga 4.350 mm, larga 1.834, alta 1.560, pressapoco le stesse misure della Mercedes Classe B. E come lei ha il passo lungo (267 cm) e gli sbalzi ridotti.

Il design esprime il tipico family feeling del marchio con il doppio rene BMW. Nella vista laterale, invece, suggerisce spazio e versatilità: la linea del tetto è più alta e le portiere appaiono grandi per consentire un facile accesso a tutti i posti. Nella vista posteriore si è infine dato ampio spazio al senso della praticità: il grande portellone dischiude un piano di carico molto basso per agevolare i carichi. I grandi fari laterali che girano sulle fiancate le donano un senso di larghezza.

L’atmosfera dell’abitacolo, giocata sul contrasto tra il grigio chiaro e il grigio medio, ha un impronta molto futuristica, lontana da forme definitive. I sedili sportivi sono rivesti in pelle nubuk mentre la plancia è rivestita con legno stratificato “Streakline”.

Il carattere high-tech dell’interno della Active Tourer è particolarmente sottolineato dal tetto panoramico Cool shade con tecnologia Suspended Particle Devise: è possibile, attraverso un interruttore, modificare la quantità di luce irradiata attraverso il tetto.

3 cilindri turbo + motore elettrico
La BMW Concept Active Tourer è spinta da un motore 3 cilindri turbo da 1,5 litri di cilindrata, con 190 Cv di potenza e 200 Nm di coppia. La trasmissione del moto avviene sulle ruote anteriori.

L’unità termica è accoppiata a un motore elettrico alimentato con batterie al litio (ricaricabili attraverso una normale presa elettrica), che fornisce coppia alle ruote posteriori. Questo rende la trasmissione, all’occorrenza, integrale.

BMW dichiara che la Active Tourer scatta sullo 0-100 in meno di 8″ e tocca 200 km/h a fronte di consumi ed emissioni molto bassi: 2,5 litri di benzina ogni 100 km e 60 g/km di Co2.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.