Condividi

Dio perdona, io no! Il tuner tedesco G-Power presenta una versione dell’M3 profondamente modificata. 3″7 sullo 0-100 e 330 km/h di punta massima.

Il radicalismo teutonico. Piace o non piace, “schifa” o conquista. In tutti i casi, sempre meglio andare “fino in fondo” e ottenere il massimo in quello in cui i tedeschi sono bravissimi: una baraonda di cavalli in più.

G-Power trasforma il motore della BMW M3 in una fantastica fucina di potenza. l’8 cilindri 4 litri viene incrementato a 4.600 cc con un nuovo basamento e nuovi pistoni Mahle. Vengono inoltre installati un compressore SK III ASA T1-723 e nuovi impianti di aspirazione  scarico. il V8 BMW produce, quindi, 720 Cv (e, probabilmente, non è escluso riesca a rimanere in scia a una Ferrari F12Berlinetta).

Il telaio subisce necessari adeguamenti: ruote da 20″ e nuovo assetto con sospensioni regolabili. La presenza della M3 by G-Power è resa possente dal corpo vettura abbassato, accompagnato da alcuni componenti in fibra di carbonio (cofano anteriore e baule posteriore).

La BMW M3 by G-Power percorre lo 0-100 in 3″7 e si spinge fino a 330 km/h.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.