Condividi

LA PIACEVOLE SORPRESA. KIA DIVENTA DEFINITIVAMENTE UN BRAND DI CUI SI ATTENDE, CON GRANDE CURIOSITA’, OGNI NUOVA PROPOSTA. AL SALONE DI FRANCOFORTE 2017 UNA AVVENENTE CONCEPT ESPRIME IL PRIMO PASSO DELL’EVOLUZIONE STILISTICA DELLA CEE’D E, IN GENERALE, DEL CORE-DESIGN DEL BRAND.

Al Salone di Francoforte KIA presenta una concept molto importante – di cui ancora non sono note le generalità, nome compreso – per il suo futuro in tema di stile. Il brand coreano, impegnato in una crescita senza sosta in termini di qualità del prodotto, sia dal punto di vista dei contenuti, sia, soprattutto, dello stile, darà – con questa automobile – il primo assaggio della sua futura strategia di rinnovamento formale.

L’argomento riguarda soprattutto la Cee’d, il modello che ha permesso l’ingresso nel segmento C e che sarà la prima interprete di questa nuova filosofia stilistica.

Il prototipo di stile, di cui si anticipa una prima immagine teaser, è stato concepito in Europa, nel quartier generale Europeo KIA di Francoforte. appare come una sinuosa e filante station wagon, contraddistinta da forme molto eleganti, ma soprattutto, sportive. E’ bassa, larga, con passo lungo e sbalzi molto ridotti.

Anteriormente si può notare il profilo molto basso del cofano e la notevole ampiezza dei passaruota che prorompe verso l’esterno. La fiancata produce un profondo incavo che caratterizza la parte bassa, segnata da un elemento inferiore in fibra di carbonio che forma una lama verticale sotto la porta posteriore. Questo componente, che delimita la forma delle portiere, è stilisticamente diviso dalla carrozzeria attraverso una modanatura cromata.

La coda, molto compatta e arrotondata, si armonizza con l’andamento discendente del tetto (termina con un vistoso spoiler) che prosegue nel lunotto molto inclinato. Un’unica fascia luminosa che percorre il posteriore in tutta la sua larghezza definisce la dotazione delle luci posteriori. Si intravede, infine, nella parte bassa dello scudo, un labbro cromato inserito in una cornice di fibra di carbonio che dona ulteriore sportività all’insieme.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.