Condividi

TRE GRANDIOSE COMPLICAZIONI, UNA SONORA E DUE ASTRONOMICHE, IN 42 MILLIMETRI DI PURA INGEGNOSITA’ TECNICA.

Il nuovo Girard-Perregaux 1966 Ripetizione Minuti, Calendario Annuale ed Equazione del Tempo, in edizione limitata di 15 esemplari, è il degno erede del Girard-Perregaux Collection 1966.

Nella cassa, in oro rosa 18 kt con finitura lucida, da 42 mm di spessore – considerata dalla Maison di La Chaux-de-Fonds “XL” – trovano spazio più di 400 componenti meccanici che danno vita a tre complicazioniRipetizione Minuti, Calendario Annuale e Equazione del Tempo.
Il quadrante, in ottone con lavorazione a “soleil argente”, ha appliques e lancette in oro rosa 18 kt ricoperte di polvere di diamante.
L’orologio è equipaggiato con il calibro di manifattura E09-0003, movimento meccanico a carica manuale con funzioni di ore, minuti, piccoli secondi, ripetizione minuticalendario annuale ed equazione del tempo (48 rubini, 21.600 alternanze l’ora e una riserva di carica di 100 ore, decorazione Côtes de Genève).
Il calendario annuale, che necessita una sola correzione l’anno nel mese di febbraio, mostra sul quadrante le due indicazioni di data e mese l’una contrapposta l’altra: la data viene visualizzata in un contatore circolare a ore 1.30 mentre il mese in una finestra arquata a ore 7.
L’Equazione del Tempo, che indica la differenza tra il tempo solare (il tempo reale) e  il tempo civile, è visualizzato sul quadrante a ore 4:30. Questi coincidono 4 volte l’anno e raggiungono il massimo scarto il 16 novembre.
Per completare questo capolavoro dell’orologeria, agendo sul cursore dalla parte opposta alla corona di carica si attiva la ripetizione che permette di ascoltare i ritocchi di ore, quarti e minuti grazie al meccanismo della suoneria che si compone di due martelletti.
Per creare la vibrazione che produce un suono cristallino, questo modello vanta: un accoppiamento ottimale tra il diametro interno della cassa e quello del calibro in modo da ottenere la massima risonanza e il fondello ricurvo che aumenta il volume di aria tra il movimento e la cassa aumentandone la produzione del suono con la parte inferiore del fondello diamantato che riduce l’interferenza acustica.
La platina è rodiata e perlata mentre il ponte del bilanciere, sul quale è incisa la firma Girard-Perregaux (i famosi Tre ponti d’oro), è in oro a forma di freccia e dotato di un equilibrio a inerzia variabile.

Dotato di doppio vetro in cristallo di zaffiro anti-riflesso, lato quadrante e lato fondello, cinturino in pelle di alligatore marrone con una fibbia ad ardiglione in oro rosa 18 kt, è impermeabile fino a -30 metri.

Prezzo: 270.000 euro.