Condividi

Cresce l’attesa per la “Battaglia di Parigi“, che vedrà opposte Ferrari e McLaren con i loro cannoni a lunga gittata.

Se Ferrari presenterà finalmente la tanto attesa erede Enzo (a tutt’oggi conosciuta solo come Ferrari F70), McLaren presenterà l’attesa erede della McLaren F1 (per ora nota come McLaren P1 o McLaren P12).

Quella della supercar inglese, come già osservato qualche giorno fa, potrebbe essere una mera gloria in forza di teorie del marketing. La supremazia della McLaren F1, quindi, potrebbe rimanere intoccata.

963 cavalli? 385 km/h?
Le ultime informazioni (l’indiscrezione proviene da Jalopnik.com) su quelle che dovrebbero essere le sue caratteristiche meccaniche, dicono che il motore V8 biturbo 3.8 della McLaren Mp4-12C potrebbe essere abbinato a un sistema KERS. L’unità termica, potenziata, fornirebbe 803 Cv a 9.100 giri, il KERS altri 160. Il totale ammonterebbe a 963 Cv, tanto quanto dovrebbe fornire la Ferrari F70.

Il peso dovrebbe essere di soli 1.250 kg dichiarati e questo porterebbe l’accelerazione massima 0-100 km/h a soli 2″8, da 0 a 260 km/h in 9″1 e la velocità massima raggiungibile a circa 385 km/h.

McLaren avrebbe curato in modo maniacale l’handling. L’aerodinamica “attiva” della McLaren P12 dovrebbe consentirle accelerazioni laterali nell’ordine di 2g. Sembra, infine, che abbia girato sul circuito di Silverstone in un tempo inferiore di 24 secondi rispetto a qualsiasi altra auto stradale.

Sarà, infine, prodotta in soli 500 esemplari in tutto il mondo al prezzo di 850.000 sterline (circa 1.064.000 Euro) tasse nazionali escluse.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.