Condividi

BILLION-DOLLAR CLUB. L’ULTIMO MEGA-GIOCATTOLO PER CLIENTI-COLLAUDATORI NON SI CHIAMA LAFERRARI XX MA, SEMPLICEMENTE FXX K. PRODUCE 1050 CAVALLI (860 DAL MOTORE TERMICO, 190 DAL MOTORE ELETTRICO) ED E’ EQUIPAGGIATA CON AERODINAMICA ATTIVA, PNEUMATICI FARCITI DI SENSORI, 2 MANETTINI MA, SOPRATTUTTO, SCARICO SENZA SILENZIATORE.

Il prossimo weekend il circuito di Yas Marina di Abu Dhabi ospiterà la presentazione ufficiale della nuova FXX K, la versione “XX” della hypercar LaFerrari.

Si tratta di un’auto NON stradale e NON da corsa. E’ semplicemente, un’auto da pista, una vettura laboratorio che andrà ad animare un programma della durata di 2 anni nei circuiti del mondo. Poche decine di selezionati clienti (il numero di esemplari che saranno prodotti non è ancora stato svelato) acquisteranno il diritto a far parte di un esclusivo club di clienti-collaudatori.

CARATTERISTICHE

La Ferrari FXX K, innanzitutto, non contiene alcuna denominazione imparentata con la sua “sorella povera”, la LaFerrari. Rispetto alla precedente FXX su base Enzo, l’ultimo modello, benchè strutturalmente basato sull’attuale hypercar di Maranello, si chiama come il modello precedente. Unica eccezione è la presenza della lettera “K”, riferita al sistema Hy-KERS montato.

ESTETICA – AERODINAMICA

Ls FXX K, come si vede dalle immagini, ha subito un pesante restyling in chiave aerodinamica che ha aumentato il carico verticale del 50% in configurazione “bassa resistenza” e del 30% nel layout più estremo, con massimo carico. Ciò corrisponde a una forza pari a 540 kg a 200 km/h.

Anteriormente si nota lo spoiler inferiore maggiorato e più basso di 30 mm. Ai lati del musetto, due pinnette verticali convogliano aria verso la fiancata. Quest’ultima risulta modificata con l’aggiunta di minigonne e di una pinna posta all’attacco del parafango posteriore. In coda, infine, l’ala retrattile sul bordo posteriore è ora sostituita da due prolungamenti laterali con flap. Sono stati eliminati i fari, sostituiti da piccole luci a led, l’elemento centrale verticale che ospitava il faro antinebbia, sono stati sostituiti i terminali di scarico e aggiunti due possenti estrattori.

MOTORE

Il 12 cilindri a V di 65° da 6.262 cc è stato aggiornato con nuovi alberi a camme,valvole meccaniche (al posto di quelle pneumatiche), centralina motore specifica, nuovo impianto di aspirazione, scarico posteriore senza silenziatori.

Il sistema Hy-KERS è stato rivisto per asservire puramente le prestazioni. Esso è gestibile con un manettino apposito su 4 posizioni: Qualify (massime prestazioni in un numero limitato di giri); Long Run (ottimizzare la performance); Manual Boost (erogazione istantanea della massima coppia); Fast Charge (ricarica rapida della batteria).

La potenza dichiarata è di 1.050 Cv, distribuiti tra 860 Cv a 8.600 giri dal motore termico (con 750 Nm a 6.500 giri) e 190 Cv dal motore elettrico. Il picco massimo di coppia supera 900 Nm.

Il motore è abbinato a cambio a doppia frizione con 7 marce.

PNEUMATICI SENSORIZZATI

Tra le peculiarità della Ferrari FXX K figura un particolare treno di gomme Pirelli (Anteriori 285/650 – R19 x10½
Posteriori 345/725 – R20x13) dotate di sensori in grado di valutare, oltre a temperatura e pressione, anche accelerazione longitudinale, laterale e radiale.

ELETTRONICA

Il pilota dispone di Manettino racing su 5 posizioni sul volante, con cui può regolare la logica di funzionamento del differenziale elettronico E-Diff, il controllo di trazione F1-Trac, il controllo elettronico dell’angolo di assetto con specifica calibrazione per gli pneumatici slick (Racing SSC) e l’ABS.

A questo si aggiunge l’aerodinamica attiva, le sospensioni a controllo magnetoreologico SCM-E Frs e il controllo di stabilità ESP.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.