Condividi

THE “MILANESE” SIDE OF THE MOON (WATCH). IN OCCASIONE DELLA MILANO DESIGN WEEK 2017 SI INAUGURA OGGI (CHIUDE DOMENICA 9 APRILE) ALLA TRIENNALE DI MILANO UNA MOSTRA SUI 60 ANNI DELL’OMEGA SPEEDMASTER.

Si inaugura oggi alla Triennale di Milano (a due passi da Piazzale Cadorna) una mostra celebrativa dei 60 anni dell’Omega Speedmaster. Nella cornice della Milano Design Week il capoluogo lombardo è ancora di più capitale europea del design. In questo contesto, quindi, non poteva mancare un omaggio all’iconico orologio sportivo nato nel lontano 1957.

LA STORIA DI UN SUCCESSO

Stile classico (cronografo con tre contatori), primo orologio con scala tachimetrica sulla lunetta (e non sul quadrante), le caratteristiche anse curve introdotte nel ’64: i motivi che lo hanno reso un oggetto di culto sono molti. Ma senza dubbio, il suo successo si lega allo spazio:

  • Nel 1963 Walter Schirra (programma Mercury lanciato dalla NASA) indossa il suo Speedmaster CK2998 a bordo della missione Mercury-Atlas 8. Compie l’orbita terrestre sei volte e rende lo Speedmaster il primo orologio OMEGA indossato nello spazio.
  • Dopo una serie di test di resistenza, l’1 marzo 1965, è dichiarato “Flight Qualified for allManned Space Missions” e il 21 Luglio 1969 entra definitivamente nella storia quando due astronauti della NASA scendono sul suolo lunare. Al polso indossano l’Omega Speedmaster.

LA MOSTRA

All’interno dello spazio espositivo, gli appassionati di orologeria e i cultori di questo modello possono compiere un affascinante viaggio lungo il percorso storico di questo segnatempo. La scenografia offre variegate modalità di interazione attraverso materiale fotografico, una selezione di modelli esposti e schermi interattivi per navigare nel mini-sito dedicato ai 60 anni dello Speedmaster.

GLI OMEGA SPEEDMASTER IN ESPOSIZIONE

Il museo ufficiale della Casa Madre ha eccezionalmente inviato sotto la Madonnina una preziosa selezione di esemplari dello Speedmaster per raccontarne l’evoluzione attraverso le epoche storiche:

Ref. CK 2915 OMEGA Speedmaster 1 ͣ generazione, 1957
Ref. CK 2998 OMEGA Speedmaster 2 ͣ generazione, (primo OMEGA nello spazio), 1959
Ref. ST 105.003 OMEGA Speedmaster 3 ͣ generazione,(testato dalla NASA), 1964
Ref. ST 145.012 OMEGA Speedmaster 4a generazione (primo Moonwatch), 1965
Ref. ST 145.022 “861” OMEGA Speedmaster Moonwatch (primo modello con calibro 861), 1968
Ref. BA 145.022 “18K” OMEGA Speedmaster Apollo 11, 1969
Ref. ST 145.014 OMEGA Speedmaster Mark II, 1969
Ref. ST 176.002 OMEGA Speedmaster Mark III, 1971
Ref. ST 378.0801 OMEGA Speedmaster 125, 1973
Ref. ST 145.022 OMEGA Speedmaster “Apollo-Soyouz”, 1975
Ref. TS 186.1998 “X33” OMEGA Speedmaster X-33 ,1998
Ref. ST 388.0800 OMEGA Speedmaster Speedsonic, “lobster”, 1974
Ref. 311.92.44.51.01.007 OMEGA Speedmaster Dark Side of The Moon
Ref. 304.30.44.52.01.001 OMEGA Speedmaster Moonphase Master Chronometer
Ref. 311.32.40.30.01.001 First OMEGA in Space
Ref. 311.30.42.30.01.005 Speedmaster Moonwatch Professional

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.