Condividi

“A” COME ACCIAIO. UNO DEI POCHI MODELLI COMPLICATI PATEK NEL FREDDO E “POVERO” METALLO. ERA IL 2006 QUANDO PATEK PHILIPPE INTRODUSSE L’INNOVATIVA REFERENZA 5960: UN MODELLO CRONOGRAFO CON LE INDICAZIONI CRONO POSIZIONATE IN UN MONO CONTATORE A ORE 6.

Il Patek Philippe Cronografo Calendario Annuale Ref. 5960/1A-001 è equipaggiato con il calibro Patek Philippe CH 28-520 IRM QA 24H.

Si tratta di un movimento meccanico a carica automatica (scarto da –3 a +2 secondi ogni 24 ore) con un rotore centrale in oro 21kt e una spirale brevettata Spiromax in Silinvar.

Cronografo flyback con un’autonomia di marcia fino a 55 ore, offre anche le funzioni di calendario annuale (datario alle 12, giorno alle 11:30, mese alle 1:30 e si regola manualmente una volta all’anno), indicazione della riserva di carica (sotto le ore 12) e giorno/notte (ore 6).

Quando si desidera azionare la funzione cronografo, grazie alla combinazione del sistema a ruota a colonne con un innesto verticale a dischi viene eliminato il rischio di rimbalzo o salto della lancetta al centro (che può essere impiegata anche come lancetta dei secondi).

Il meccanismo è alloggiato in una sinuosa cassa in acciaio “vestita”, dal diametro di 40.5 mm e con i tasti a pompa.

Il quadrante, color grigio argento, grazie a elementi applicati in rilievo in oro ossidato nero, assume un interessante effetto 3D.

Un tocco di colore e sportività in più viene regalata all’orologio dalle lancette del contatore dei minuti e del cronografo, entrambe color rosso lacca (la lancetta delle ore è in ottone nichelato nero mentre quella dell’indicatore della riserva di carica in oro nichelato nero).

La Referenza 5960/1A-001 è assicurata al polso con un bracciale sviluppato da Patek Philippe e realizzato in acciaio (per la prima volta questo tipo di bracciale viene proposto in versione acciaio) con cinque file di maglie.