Condividi

LE ORE SI RINNOVANO. SECONDO UN BLOG INTERAMENTE DEDICATO A PATEK PHILIPPE, IL WORLDTIME – ORE DEL MONDO VERRA’ PRESENTATO, NEL 2016, IN UNA NUOVA VERSIONE CON UNA SERIE DI MODIFICHE PER IL QUADRANTE. SI ANNUNCEREBBE, INOLTRE, UNA DIMINUZIONE DELLA PRODUZIONE DI QUESTO MODELLO. COLLEZIONISTI IN FIBRILLAZIONE?

Secondo quanto riportato da patekmaster.com, Patek Philippe presenterà nel 2016 una nuova versione del Worldtime – ore del mondo.

Parliamo di uno dei modelli più famosi della produzione Patek, nonché di un modello iconico e apprezzato dai viaggiatori. Nella versione attuale, la referenza 5130, ha una cassa da 39,5 mm di diametro, disponibile in oro giallo, rosa, bianco o in platino. Il suo cuore pulsante è il calibro 240 HU, meccanico a carica automatica, progettato per visualizzare simultaneamente l’ora locale e quella dei 24 fusi orari del nostro pianeta.

Secondo le informazioni riportate, il nuovo modello sarà prodotto in un numero di esemplari ridotto per, automaticamente, provocare la reazione della domanda e la corsa all’acquisto. In secondo luogo, il quadrante verrebbe modificato con la citazione di nuove città del mondo al posto di altre:

  1. San Paolo dovrebbe sostituire S. Georgia
  2. Buenos Aires andrebbe al posto di Rio
  3. Dubai subentrerebbe a Ryadh
  4. Brisbane prenderebbe il posto di Sydney
  5. Noumea lascerebbe il posto a Sidney
  6. Marshall succederebbe a Auckland
  7. Auckland sostituerebbe Midway

Questi cambi di città andrebbero di conseguenza a modificare le attuali referenze.

  1. La referenza 5130G-019 passerebbe a 5130G-025
  2. La referenza 5130J-001 passerebbe a 5130J-012
  3. La referenza 5130P-020 passerebbe a 5130P – 026
  4. La referenza 5130R-018 passerebbe a 5130R-025

REF. 5130: COME FUNZIONA

Sulla parte centrale del quadrante le lancette di ore/minuti mostrano l’ora locale e sono circondate da due dischi mobili. Il disco esterno indica i nomi di 24 località che rappresentano i 24 fusi orari.  Il disco interno è graduato su 24 ore, con una parte scura per la notte, sottolineata da una luna, ed una parte chiara per il giorno, contraddistinta da un sole; il disco gira in senso antiorario.  In ogni momento si legge l’ora degli altri 23 fusi sul disco 24 ore che porta i nomi di tutte le altre località.

Quando il viaggiatore entra in un nuovo fuso orario, agendo sul pulsante-correttore situato a ore 10 si fa avanzare, uno scatto dopo l’altro (ovvero di un’ora), il disco delle località allo scopo di condurre il fuso (località) desiderato alle ore 12.

Ciascuna pressione permette simultaneamente di far avanzare di un’ora la lancetta dell’ora locale e allo stesso tempo di far indietreggiare di uno scatto il disco delle 24 ore e il disco delle località.