Condividi

LA STOFFA C’E’. ALFA ROMEO PRESENTA IL CONCEPT DELLA 4C SPIDER, PRESTO IN LISTINO. AL CENTRO, UNA GRANDIOSA RL TARGA FLORIO DEL 1923, LA PRIMA CON IL QUADRIFOGLIO VERDE. DAVANTI, LE SUE EREDI: LA GIULIETTA E LA MiTo.

Il marchio del Biscione lancia il concept dell’Alfa Romeo 4C Spider, l versione “tipo Targa” con tetto rigido asportabile che segna, tra l’altro, il debutto di una nuova forma dei fari anteriori (da alcune informazioni che siamo riusciti a sapere che questi nuovi elementi, oltre a essere più belli, costano anche meno, in termini di costo di produzione, rispetto a quelli attualmente montati dalle Alfa 4C prodotte).

La configurazione meccanica resta la medesima: la vasca in fibra di carbonio ha consentito di modificare la greenhouse e rendere il tetto asportabile. Ma la carrozzeria, complessivamente, resta identica rispetto alla Alfa Romeo 4C.

Anche la meccanica non registra modifiche: motore posteriore centrale, 4 cilindri bialbero turbo, 1,75 litri, 240 cavalli di potenza massima, peso inferiore a 1.000 chili.

QUADRIFOGLIO VERDE

L’altra interessante novità del Salone è la nuova famiglia delle Quadrifoglio Verde. L’importanza di questo scudetto, un vero e proprio “marchio” all’interno della saga Alfa, è sottolineata dalla presenza di un mostro sacro della storia Alfa: una straordinaria RL Targa Florio del 1923, la prima a fregiarsi del marchio del quadrifoglio verde.

La Giulietta Quadrifoglio Verde e la MiTo Quadrifoglio Verde fanno bella mostra di sé esaltando il fascino del colore opaco: il nuovo Grigio Magnesio opaco, infatti, è un colore speciale pensato espressamente per questa versione. E di serie per la serie speciale ‘Launch Edition’ della Giulietta, prodotta in tiratura limitata a 500 esemplari e disponibile anche in Rosso Alfa e Rosso Competizione tristrato.

special-salon-salone-geneve-ginevra-geneva-0-100.low

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2014