Condividi

DICONO CHE LA FORTUNA AIUTI GLI AUDACI… MA L’ALFA ROMEO, ANCORA, QUELL’AUDACIA NON SEMBRA VOLERLA OSTENTARE SUL SERIO. CON IL QUADRIFOGLIO VERDE IL BISCIONE SEMBRA INVOCARE QUELLA FORTUNA CHE AL MARCHIO MANCA DA MOLTO TEMPO. BENE LA GIULIETTA (CON LO STESSO MOTORE DELL’ALFA 4C), BANALE LA MiTo, CON IL SOLO MOTORE DELL’ABARTH 500 (PERCHE’ NON 190 O 200 CAVALLI?).

Nel 1923 l’Alfa Romeo RL di Ugo Sivocci prese il via della Targa Florio ornata da un quadrifoglio verde sulla carrozzeria. La vittoria, propiziata dal famoso simbolo portafortuna, convinse le vetture Alfa Romeo da corsa, da allora, ad avere sempre il Quadrifoglio verde sulle fiancate.

La Giulietta e la MiTo si ispirano a quel glorioso passato per indossare il famoso simbolo del biscione ed esibire un carattere ancora più sportivo grazie a un allestimento su misura.

GIULIETTA QUADRIFOGLIO VERDE

La nuova Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde viene aggiornata con lo stesso motore dell’Alfa Romeo 4C. Si tratta del 4 cilindri in linea, 1.750 cc, blocco motore in alluminio, iniezione diretta, turbocompressore a bassa inerzia, distribuzione bialbero, 4 valvole per cilindro, fasatura variabile, 240 Cv a 6.000 giri, 340 Nm tra 2100 e 4000 giri.

Di serie è equipaggiata con il cambio a doppia frizione ALFA TCT con 6 marce + RM.

L’estetica della Quadrifoglio Verde si riconosce per il logo posto sopra l’indicatore di direzione laterale, la finitura antracite delle calotte degli specchietti, maniglie, griglia frontale e cornici dei fari fendinebbia. In coda ci sono due grandi terminali di scarico specifici, ruote in lega da 17″ (optional i cerchi da 18″), impianto frenante potenziato da Brembo con dischi anteriori da 320 mm.

L’abitacolo presenta sedili in pelle e Alcantara di colore nero, nuovo volante sportivo in pelle con cuciture a contrasto bianche, leva del freno a mano e cuffia del cambio con impuntura bianca e verde e pedaliera in alluminio.

Alfa Romeo dichiara che per lo 0-100 bastano 6″6 e 240 km/h di velocità massima. Il pilota può scegliere il carattere della Quadrifoglio Verde agendo sul selettore di guida Alfa D.N.A.

GIULIETTA QUADRIFOGLIO VERDE LAUNCH EDITION

La Giulietta Quadrifoglio Verde entra in listino in versione Launch Edition (edizione limitata a 500 esemplari) con colore grigio Magnesio, Rosso Alfa o Rosso Competizione triplo strato.

Di serie si caratterizza per spoiler posteriore e calotte degli specchi in carbonio, DAM anteriori, posteriori e minigonne laterali sportivi, e cerchi in lega da 18” a 5 fori con trattamento antracite lucido.

MiTo QUADRIFOGLIO VERDE

La piccola MiTo Quadrifoglio verde viene personalizzata con calandra, specchi, maniglie, cornici dei fari e cerchi in lega da 17″ in finitura brunita, freni potenziati da Brembo con pinze freno di colore rosso, estrattore posteriore. Su questo modello debutta anche il nuovo colore grigio Magnesio opaco. Non manca il logo del quadrifoglio sulla fiancata.

Sotto il cofano pulsa il 4 cilindri 1.4 Multiair Turbobenzina da 170 Cv a 5.500 giri230 Nm a 2.500 giri (in modalità Sport sale a 250 Nm a 2.500 giri. La trasmissione sfrutta il cambio a doppia frizione TCT.

La velocità massima dichiarata è di 219 km/h, l’accelerazione 0-100 avviene in 7″3 dichiarati. Rispetto al motore della precedente Quadrifoglio Verde, migliorano sia le emissioni di CO2 (-11%) sia i consumi (-10%): 124 g/km di CO2 e 5,4 l/100Km di consumi nel ciclo combinato.

Di serie è equipaggiata con climatizzatore automatico bizona, Cruise control, volante sportivo sagomato multifunzione, fendinebbia, impianto frenante ‘by Brembo’. specchi retrovisori elettrici e riscaldati, placche in alluminio con logo Quadrifoglio Verde sui brancardi, sistema Uconnect con touchscreen a colori da 5″.