Condividi

COSA ASPETTIAMO A PRODURLA?!? PARAURTI IN FIBRA DI CARBONIO, SUPERFICI E DETTAGLI ISPIRATI ALLA FORMULA 1 (TRA CUI IL GRANDE FARO ANTIPIOGGIA POSTERIORE TRA I DUE GIGANTESCHI SCARICHI), V6 3.8 BITURBO, 568 CV, 600 NM, 0-100 IN MENO DI 4 SECONDI E 290 KM/H.

Infiniti presenta al Salone di Ginevra 2014 una versione ancora più evoluta e vicina alla perfezione (in vista di un possibile futuro produttivo) della Q50 Eau Rouge. Ciononostante una decisione definitiva ancora non è stata presa.

Il marchio di lusso giapponese della galassia Nissan attende una risposta adeguata da parte della clientela e degli appassionati. In quest’ottica ha aggiunto a questo progetto il suo tassello fondamentale, il propulsore.

Per avvicinare il più possibile all’universo della Formula 1 una grande berlina di lusso ci vuole qualcosa che sappia scatenare i desideri più peccaminosi e, del resto, è necessario che una macchina del genere sappia spogliarsi della sua immagine prestigiosa e iper-lussuosa per diventare un’ammiraglia dalle prestazioni brucianti, degna concorrente di una Mercedes E63 AMG, un’Audi RS6 o una BMW M5.

V6 BITURBO 3.8 DA 568 CAVALLI

Ecco la soluzione per l’Infiniti Q50 Eau Rouge: un grandioso 6 cilindri a V di 3.799 cc, sovralimentato con due turbocompressori, 568 cavalli di potenza massima (l’Audi RS6 Avant ne fornisce 560) e 600 Nm di coppia massima.

Questo straordinario motore, sviluppato in collaborazione con la Scuderia Red Bull di F1, è abbinato a un cambio automatico a 7 rapporti e a un sistema di trazione integrale con ripartizione al 50%-50% tra asse anteriore e posteriore.

Secondo il costruttore, la Eau Rouge copre lo 0-100 in meno di 4″ e raggiunge 290 km/h.

special-salon-salone-geneve-ginevra-geneva-0-100.low

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2014

 

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.