Condividi

IL BELLO DEVE ANCORA COMINCIARE! SEAT E’ UFFICIALMENTE DELLA PARTITA DEI PRODUTTORI DI SUV CON LA 20V20: STILE AUDACE E SOFISTICATO, TANTO SPAZIO E IMMAGINE MODERNA. POTRA’ OSPITARE MOTORI TSI FINO A 300 CV E TDI FINO A 240 CON CAMBIO MECCANICO O DOPPIA FRIZIONE, TRAZIONE ANTERIORE O INTEGRALE. SULLO STAND ANCHE LA LEON ST CUPRA R DA 265 O 280 CV.

La Seat 20V20 (“vision veinte veinte”) è il discorso ufficiale del marchio spagnolo sulle sue intenzioni nel breve termine. Il concept presente a Ginevra raccoglie la sfida di un segmento in forte fermento, dove, da un lato, è diventato obbligatorio esserci ma dove la concorrenza sarà sempre più spietata (la nuova Renault Kadjar, la nuova Hyundai Tucson e l’Infiniti QX30 sono solo la punta dell’iceberg ma descrivono ampiamente che tipo di aria tira).

Il corpo vettura è possente come un SUV ma la greenhouse ricerca proporzioni non proprio da station wagon quanto forme quasi da coupé. Lo spazio, invece, punta a essere quello di una famigliare: il baule, infatti, ha una capienza iniziale di ben 600 litri.

Lo stile trendy e sofisticato emerge anche nell’abitacolo, con i sedili in pelle bicolore marrone chiaro / bianco, il tunnel centrale inclinato con una chiara ispirazione Porsche e la grande palpebra che ospita la strumentazione digitale. E’ presente anche il sistema SEAT Personal Drive Device che permette, attraverso un dispositivo mobile, di sbloccare le porte e accendere il quadro strumenti.

Per un SUV su base 20V20, Seat ipotizza una serie molto variegata di motorizzazioni: in cima alla gamma ci potrebbero essere motori TSI benzina da 300 Cv o TDI a gasolio fino a 240 Cv. La trasmissione potrebbe prevedere cambio meccanico o doppia frizione, trazione anteriore o integrale.

Sullo stand, il costruttore spagnolo presenta anche la Leon ST Cupra, omologa della Volkswagen Golf R Station Wagon ma con qualche cavallo in meno.

Speciale-Ginevra-2015-0-100_small

Gli Speciali di 0-100.it: Salone di Ginevra 2015

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.