Condividi

GRANDI SCOMMESSE. LE CONTINUE VITTORIE DELL’AUDI ALLA 24 ORE DI LE MANS CON VETTURE A GASOLIO CI DICONO CHE IL TURBODIESEL E’ UNA TECNOLOGIA PERFETTA PER LE PRESTAZIONI. IL MERCATO ANCORA NON HA ACCETTATO APPIENO QUESTA REALTA’, ALMENO PER LE SUPER SPORTIVE. MA LA MUSICA POTREBBE CAMBIARE

L’Audi R8 della generazione attuale è prossima al pensionamento e si prepara il lancio del nuovo modello. La nuova Audi R8, che verrà presentata nel 2015, sarà basata ancora sulla stessa piattaforma della Lamborghini Huracan, con tanto utilizzo di fibra di carbonio e leghe di alluminio per il contenere il peso.

Per le motorizzazioni il magazine Automobile prevede ancora motorizzazioni a 8 e 10 cilindri. Nel primo caso si dovrebbe assistere al pensionamento del V8 aspirato di 4,2 litri e passare al V8 4.0 biturbo di RS6 e RS7. Per il secondo propulsore dovrebbe essere previsto ancora il V10 che monta anche Lamborghini, con due configurazioni: una inferiore a 550 Cv e una di circa 600, tutti valori stabiliti ad hoc per non insidiare la Huracan.

R8 E-Tron e TDI

Grazie all’esperienza e ai successi conseguiti alla 24 Ore di Le Mans Audi fu in grado di proporre l’ibrido nella nicchia delle Supercar e il Turbodiesel molto prima dei costruttori che attualmente offrono un modello ibrido a listino (Ferrari, Porsche, McLaren e BMW). L’Audi R8 E-tron fu presentata al Salone di Francoforte nel 2009 e portava il concetto alle sue estreme conseguenze essendo addirittura motorizzata esclusivamente con un propulsore elettrico. L’R8 V12 TDI fu presentata nel 2008 al Salone dell’Auto di Detroit: il suo 12 cilindri turbodiesel di 6 litri (500 Cv e 1.000 Nm) era un discendente diretto del motore montato sulla R10 TDI da corsa che aveva vinto nel 2006 e 2007 a Le Mans.

La domanda, a questo punto, è cruciale: il mercato, è maturo per questo genere di prodotti? La Tesla Roadster, la Mercedes SLS-AMG Electric Drive dimostrano che c’è un interesse attorno a questa categoria di prodotto (probabilmente alimentato più da considerazioni di marketing che da una vera e propria domanda). L’R8 E-tron non sembra essere un fuoco di paglia ma potrebbe entrare in listino e ingolosire con caratteristiche molto interessanti (ad esempio con un’autonomia di circa 480 km).

Per quanto riguarda le Turbodiesel, l’approccio appare più delicato e, dietro le quinte, si nasconde sempre lo spettro del paradosso. Una supercar a gasolio, per ragioni emozionali continua, a non essere ben digerita. Ma, sempre secondo Automobile, Audi ci proverà lo stesso. E nel 2017 arriverà l’R8 TDI di produzione, con un motore V8 4.0 biturbo o un V10 biturbo che attualmente, Audi sta sviluppando per Bentley.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.