Condividi

OBIETTIVO: PORTARE L’ESTERNO DENTRO. IERI SERA A LONDRA, IL CANTIERE TEDESCO BLOHM+VOSS HA SVELATO LA NUOVA GAMMA DI CONCEPT SUPERYACHT DELLA FAMOSA ARCHITETTA ZAHA HADID. E’ APPREZZABILE IL DESIDERIO DI INNOVARE LO STILE MA RICORDIAMO CHE IL “GIUDICE SUPREMO” RESTA PUR SEMPRE IL MARE.

L’“Unique Circle Yachts”, progettata dallo studio di architettura di Zaha Hadid, comprende 5 motor yacht di 90m che traggono ispirazione dalla “nave madre“, un concept yacht di 128m.

Pensati per soddisfare i desideri di 5 differenti armatori, si differenzieranno per densità di “reticolati” e differenti forme di prua.

Per Hadid, la sovrastruttura di uno yacht si è rivelata una tela perfetta per un’estetica quasi da rompicapo. Come lei stessa afferma: “…ogni yacht è una piattaforma di ingegneria che integra specifiche esigenze idrodinamiche e strutturali insieme con i più alti livelli di comfort, qualità e sicurezza“.

Blohm+Voss, prendendo spunto da questi concept, ha realizzato, in collaborazione con lo staff di Mrs. Hadid, il primo dei 5 progetti: il Moka, un “muscle yacht a motore di 90m.

Qui la sovrastruttura tipica delle barca viene accantonata per far posto a una rete intrecciata di maglie che dona una linea fluida e sculturea.

Gli strati reticolari conferiscono trasparenzaluminosità estrema oltre a una continuità tra interno ed esterno.

Con spazi esterni monolitici come fossero piegati da un’unica superficie e un esoscheletro che collega i vari ponti, quest’innovativa imbarcazione di lusso può accogliere fino a 12 ospiti e 30 membri dell’equipaggio.

Equipaggiato con 2 motori diesel da 2.160 kW, Moka dichiara una top speed di 16 kn (29.63 km/h) e una velocità di crociera di 14 kn (25,93 km/h).