Condividi

ROLLONA LA CAMMINATRICE. LA VOLVO CONCEPT COUPE E’ UN’AUTO COMPLETAMENTE NUOVA, SVILUPPATA SU UNA PIATTAFORMA INEDITA, IL MANIFESTO DEL FUTURISMO VOLVO, CAPOSTIPITE DI UNA NUOVA GENERAZIONE DI MODELLI. AUTO PIU’ EMOZIONALI, ANCORA PIU’ TECNOLOGICHE, ESPRESSIONE DELLA FILOSOFIA STILISTICA SCANDINAVA. MONTA UNA MOTORIZZAZIONE IBRIDA (BENZINA + ELETTRICO) CON UN 2 LITRI SOVRALIMENTATO CON TURBO E COMPRESSORE. 400 CAVALLI, 600 NEWTONMETRI.

Il biglietto da visita del nuovo corso stilistico dei prossimi modelli Volvo è un’auto affascinante e coinvolgente. Non un’auto futuristica ma “troppo” visionaria quanto un prototipo che rappresenta, dichiaratamente, una dichiarazione di intenti. Il linguaggio stilistico della vettura si concretizzerà innanzitutto nella nuova Volvo XC90, prevista per i primi mesi del 2014.

La Volvo Concept Coupé, il primo di tre prototipi sviluppati sulla nuova piattaforma Scalable Product Architecture (SPA) e che vedranno la luce nei prossimi mesi, è anche il modello d’esordio della matita di Thomas Ingenlath, Vice-President del Design Volvo.

SCALABLE PRODUCT ARCHITECTURE

La piattaforma Scalable Product Architecture profuma di rivoluzionario: è una nuova piattaforma sviluppata completamente “in-house”, che libera ingegneri e designer dai limiti imposti da un’architettura condivisa e permette piena libertà creativa nella progettazione.

“La Volvo Concept Coupé racconta come potremo progettare le prossime Volvo – dice Ingenlath. Grazie a un nuovo approccio alla progettazione, completamente libero, possiamo aggiungere tutto il valore emozionale che vogliamo al brand Volvo esprimendo al massimo i valori della filosofia stilistica scandinava“.

La carrozzeria esprime il fascino di forme classiche, tipiche di una vettura Gran turismo. “Ci siamo ispirati alla Volvo P1800, uno dei modelli più famosi e iconici della storia Volvo” – racconta Ingenlath. Il cofano è molto allungato e basso, la greenhouse è arretrata e i fianchi larghi con ruote di grandi dimensioni (da 21″) incorniciate da passaruota avvolgenti e muscolosi.

Nella zona anteriore l’elemento più caratteristico sono certamente i nuovi fari con forma a T e la nuova griglia centrale, la cui forma, in realtà, non ha ancora raggiunto il suo stadio definitivo (lo sarà sulla nuova Volvo CX90).

Gli interni, progettati da Robin Page, Design Director Interior di Volvo Car Group, hanno seguito l’approccio dell’esclusività (con largo uso di pelle e radica) e dell’innovazione. In quest’ultimo caso, Volvo ha particolarmente curato la progettazione sviluppando una speciale interfaccia: il grande schermo sulla consolle centrale e la strumentazione digitale sono connesse per favorire l’interazione con il conducente ma senza creare distrazione.

MOTORE IBRIDO

La Volvo Concept Coupé è equipaggiata con un motore 4 cilindri Drive-E, di due litri di cilindrata, turbocompressore e compressore volumetrico (lo stesso approccio seguito per la favolosa Lancia Delta S4). Il propulsore muove le ruote anteriori.

E’ accoppiato a un motore elettrico che muove le ruote posteriori e crea, quindi, tutti i benefici di una trazione integrale.

La potenza complessiva espressa è pari a 400 Cv e 600 Nm di coppia massima.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.