Condividi

BELLEZZA FEROCE! DAL 1986, LANCIO DELLA M3 CABRIO, QUESTA VERSIONE E’ DIVENTATA UN CLASSICO. LA BMW M4 CABRIOLET PORTA IL MEGLIO DELLA TECNOLOGIA BMW (MOTORE 6 CILINDRI BITURBO DA 431 CV) E INTELLIGENT LIGHTWEIGHT CONSTRUCTION, SULLE FORME SEDUCENTI DI UNA CABRIO. LO STILE, TUTTAVIA, INTRIGA E SEDUCE PER LA SUA POSSANZA. E’ UNA SPECIE DI “BELLEZZA FEROCE”. IL TETTO METALLICO SI APRE IN 20 SECONDI FINO A 18 KM/H. 0-100 IN 4,6 SECONDI (O 4,4 CON IL CAMBIO A DOPPIA FRIZIONE) MA BEN 1.750 KG DI PESO (CONTRO I 1.497 DELLA M4 COUPE’). PRESENTAZIONE UFFICIALE AL SALONE DI NEW YORK.

BMW M GmbH presenta la quinta generazione della BMW M3 Cabriolet, nella forma della M4, la serie che distingue precisamente, nella famiglia di modelli per il segmento D con carrozzeria berlina (Serie 3) o carrozzeria Coupé / Cabriolet (Serie 4).

La Nuova BMW M4 Cabriolet è l’ultima declinazione dell’anima sportiva di una BMW M ma attraverso le forme affascinanti e seducenti di una cabriolet.

La sua caratteristica principale, rispetto alla versione chiusa, è la presenza di un hardtop rigido ripiegabile, che si ripiega dietro i sedili posteriori in 20″ e fino a una velocità massima di 18 km/h. Con hard top ripiegato la capienza del baule scende da 370 a 220 litri.

Fanno parte dell’equipaggiamento anche ruote in lega da 18″ con pneumatici da 255/40 R18 davanti e 275/40 R18 dietro, differenziale attivo M, servosterzo con Servotronic e tre modalità di settaggio (COMFORT, SPORT e SPORT+).

Tra gli optional più interessanti figurano le sospensioni attive Adaptive M, l’impianto freni con dischi in carboceramica (si distinguono per le pinze di colore oro), Driving Assistant Plus che avvisa l’imminenza di un impatto, navigatore satellitare Professional e Head-Up Display.

MECCANICA

Esattamente come sulla M4 Coupé, la BMW M4 Convertible è il prodotto di una motorizzazione sofisticata per alte prestazioni con un sistema di valori costruttivi riuniti nel concetto di intelligent lightweight construction.

Il propulsore, 6 cilindri in linea biturbo di 3 litri, fornisce 317 kW/431 Cv tra 5.500 e 7.300 giri, con un picco massimo di coppia pari a 550 Nm tra 1.850 e 5.500 giri. Si tratta di un motore studiato anche per un impiego in pista e, perciò, ottimizzato dal punto di vista del raffreddamento (con numerosi radiatori destinati allo scopo, anche per il cambio a doppia frizione, se montato) e la lubrificazione (con una pompa principale in magnesio e una pompa ausiliaria e un sofisticato sistema di ricircolo).

Secondo, invece, il secondo sistema di regole, l’M4 Cabrio esibisce porte e cofani in alluminio, albero di trasmissione in fibra di carbonio, barra duomi anteriore pure in fibra.

PRESTAZIONI

La BMW M4 Cabriolet pesa 1.750 kg, 60 kg in meno rispetto al modello precedente ma ben 250 kg in più rispetto alla coupé. Con il cambio meccanico a 6 marce di serie la BMW M4 Cabriolet dichiara 4″6 sullo 0-100, 4″4 con il cambio a doppia frizione M Double Clutch con 7 marce. La velocità massima, naturalmente, è elettronicamente limitata a 250 km/h.

Secondo il costruttore il consumo medio è di 9,1 l/100 km, con un valore medio di emissione pari a 231 g/km di Co2 nel pieno rispetto della normativa Euro 6.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.