Condividi

LA LOTUS SIAMO NOI (E CHI C…O SIETE VOI!). SEMBRA CHE BULLETA MOTORS NON ABBIA CHIESTO IL PERMESSO A LOTUS (CARS US) PER L’UTILIZZO DELLA SCOCCA DELLA EVORA NEL PROGETTO BR22, CHE NEGA OGNI CONTATTO UFFICIALE. IN TUTTA RISPOSTA BULLETA AFFERMA CHE SONO IN ATTO TRATTATIVE CON LOTUS (UK) E PRESTO CI SARA’ LA FIRMA DELL’ACCORDO.

Dopo il recente annuncio della californiana Bulleta Motors sulla prossima produzione della RF22 su base Lotus Evora S,

La branch americana di Lotus, Lotus Cars US, fa sapere di non gradire il progetto e che, prima di iniziare quest’iniziativa, sarebbe stato meglio chiedere il permesso (o, quantomeno, avvisare).

Kevin SmithMarketing & PR Communications Executive di Lotus Cars US ha infatti dichiarato al magazine americano Motorward, che Bulleta Motors non ha mai avviato colloqui ufficiali per utilizzare la scocca della Evora per la RF22.

In altri termini, secondo Lotus Cars US, Bulleta non ha alcun diritto di utilizzare la scocca della Evora per la sua vettura.

In tutta risposta, Bulleta Motors ha dichiarato di essere in trattativa con Lotus UK (entità diversa rispetto a Lotus US). A breve dovrebbe essere ufficializzato un accordo di partnership definitivo e sarà annunciato attraverso un comunicato ufficiale.

La BR22 (disegnata da Samir Sadikhov) è equipaggiata con il V6 3.5 sovralimentato (Toyota) della Evora S, preparato per erogare 505 Cv e 555 Nm. Grazie al peso di 1.363 kg (così dichiara Bulleta) la RF22 si proietta sullo 0-100 in 3″6.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.