Condividi

CONTROLLI REGOLARMENTE LE “SCARPE” DELLA TUA AUTO? PENSARE ALLA SICUREZZA NON E’ MAI TROPPO PRESTO (E ABBASTANZA). A MILANO, PRESSO IL CIRCOLO DELLA STAMPA, SI E’ SVOLTO OGGI L’INCONTRO DI PRESENTAZIONE DELL’UNDICESIMA CAMPAGNA “VACANZE SICURE” DELLA POLIZIA STRADALE IN COLLABORAZIONE CON ASSOGOMMA E FEDERPNEUS.

Vacanze Sicure”, storica iniziativa di sensibilizzazione agli automobilisti, è frutto della collaborazione tra il Ministero dell’Interno, il Servizio Polizia Stradale e le Associazioni dei Produttori e dei Rivenditori di pneumatici.

Siamo tutti consapevoli che il pneumatico, unico punto di contatto tra un veicolo e il suolo, resta l’elemento determinante per la circolazione in sicurezza sulle nostre strade.

Come ha sottolineato Giuseppe Bisogno, Direttore del Servizio Polizia Stradale:”… L’efficienza dei pneumatici rappresenta un fattore determinante per la sicurezza stradale; un pneumatico usurato, sgonfio o liscio può seriamente compromettere la sicurezza del veicolo mettendo a rischio gli occupanti”.

Il parco auto del Bel Paese è invecchiato, più del 40% delle vetture in circolazione ha più di 10 anni pertanto la manutenzione risulta essere più che mai necessaria.

Proprio per verificare lo stato di usura dei pneumatici, la rispondenza alle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione del veicolo e l’omologazione delle gomme, le regioni di Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Trentino‐Alto Adige, Umbria e Puglia saranno coinvolte in controlli specifici.

Saranno circa 10.000 i controlli random che riguarderanno le vetture che circoleranno e transiteranno in queste regioni da domani 15 maggio 2014 al 15 giugno 2014.

I dati rilevati sul territorio dagli agenti della Polstrada saranno poi analizzati in collaborazione con il Politecnico di Torino, Dipartimento di Meccanica.

Da oltre 10 anni i controlli della Polizia Stradale evidenziano che in Italia, oltre al fenomeno purtroppo diffuso della mancata revisione del proprio veicolo, oltre il 10% delle auto circolano con pneumatici fuori legge perché lisci, danneggiati visibilmente, non conformi alla carta di circolazione o non omologati.

Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma, ha inoltre ricordato che, dal 16 maggio 2014 al 14 ottobre 2014, non è più consentita la circolazione con pneumatici M+S con codici di velocità inferiori a quelli riportati in carta di circolazione pena una multa (da 419 a 1.682 euro) unitamente al ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.