Condividi

LE FOTO DA VILLA ERBA. IL PUBBLICO HA NUOVAMENTE DECRETATO L’ALFA ROMEO 6C 1750 GS DI CORRADO LOPRESTO VINCITRICE DEL TROFEO BMW GROUP ITALIA (LA MIGLIORE SCELTA DAL PUBBLICO). LA GIURIA POPOLARE HA INVECE SCELTO LA MASERATI ALFIERI COME LA PIU’ BELLA TRA LE CONCEPT. HARALD WESTER (ARRIVATO CON LA ALFIERI PER IL RITIRO DEL PREMIO): “LA VEDRETE NEI CONCESSIONARI A META’ 2016”.

Il secondo giorno del Concorso d’Eleganza Villa d’Este si è svolto, come tradizione, negli ampi giardini di Villa Erba, a fianco del centro storico di Cernobbio. Qui, il pubblico accorso in massa (grande ressa già di buon mattino, molto prima dell’apertura dei cancelli alle ore 9:30) ha potuto ammirare le numerose iniziative messe in campo dall’organizzazione.

Oltre alla possibilità di ammirare tutte le 52 auto che hanno partecipato, ieri, al Concorso a Villa d’Este, oggi i visitatori hanno potuto fermarsi a contemplare:

– Una selezione di Maserati che hanno raccontato la storia del marchio attraverso i suoi 100 anni
– Le moto del Concorso
– Tutta la gamma Rolls-Royce attualmente prodotta dal marchio inglese

IL SECONDO DEFILE’

Dopo un’intera mattinata in cui le auto si sono lasciate ammirare e fotografare dai visitatori per la gioia e l’orgoglio dei proprietari, il pomeriggio, alle 14.30 si è dato inizio alla sfilata, tradizionalmente (e magistralmente) condotta dal broker internazionale Simon Kidston, davanti a una enorme tribuna gremita di appassionati.

Una dopo l’altra, partendo dalle concept, tutte le automobili del Concorso hanno sfilato davanti al pubblico. Per alcune auto si è trattato di un’occasione speciale che, probabilmente, non si potrà più ripetere facilmente se non da qui a molti anni.

E’ il caso della Ferrari 250 GT SWB Speciale con carrozzeria Bertone, o della Alfa Romeo 6C 3000 CM (l’auto con cui Juan Manuel Fangio arrivò 2° assoluto alla Mille Miglia del ’53) carrozzata Pininfarina, portata qui dal Messico; l’Abarth 2000 Scorpione portata dal più grande collezionista al mondo di Abarth, un giapponese che l’ha acquistata nel 1977. O, infine, della Maserati V4 del ’32 giunta dall’America in occasione del festeggiamento dei 100 Maserati che il Concorso ha dedicato.

ALTRE PREMIAZIONI

Durante tutta la giornata il pubblico ha continuato a votare per le vetture esposte e ha decretato vincitrice del Trofeo BMW Group Italia nuovamente l’Alfa Romeo 6C Zagato/Aprile di Corrado Lopresto (votata anche dagli “under 16).

Il Design Award for Concept Cars & Prototypes, invece, è stato assegnato (con una votazione record: ben oltre 600 voti) alla Maserati Alfieri, il prototipo di una prossima coupé (ma sarà disponibile anche roadster) due posti secchi che arriverà (secondo la dichiarazione del CEO Harald Wester) a metà 2016.