Condividi

PER VIVERE IL MARE NEL MODO PIU’ “SANO” POSSIBILE. FINALMENTE, DOPO CONCEPT YACHT “GIOCATTOLO” MAGARI BELLI DA VEDERE MA CHE DIFFICILMENTE ARRIVEREBBERO AL “BATTESIMO DEL MARE”, ECCO TESEO, UN EXPEDITION YACHT SEMICUSTOM DI 50 METRI CHE RAPPRESENTA APPIENO IL CONCETTO TRADIZIONALE DI NAVE: GO ANYWHERE.

Una barca che sia una vera barca con la sua naturale vocazione per il viaggio tra nuove scoperte e seduzione, questo il focus di Bernardo Zuccon, dello studio Zuccon International Project, nel progettare il 50m Teseo per il cantiere CRN.

Esteticamente questo esemplare di Expedition Yacht offre un design classico che risponde all’esigenza di dar vita a un progetto nautico in grado di resistere alle mode e che possa, allo stesso tempo, navigar per mare per lungo tempo e in diversi contesti.

Per quanto concerne la distribuzione degli spazi, grazie a un leggero spostamento verso prua dei volumi della sovrastruttura, la zona di poppa, che prevede l’alloggiamento di 2 tender di 5 e 8 metri oltre a una moto d’acqua, risulta essere leggermente maggiore rispetto a barche delle stesse dimensioni.

Per venire incontro alle esigenze e desideri degli armatori, il layout degli spazi a bordo è personalizzabile (3 le soluzioni di layout proposte); per riservare più spazio alla suite padronale o per prevedere altre cabine per gli ospiti, la zona cucina potrebbe ad esempio essere collocata nel lower deck anzichè sull’area di prua del main deck così come si potrebbe decidere di riservare la zona di poppa come beach club con “Tender bay” o come spaziosa zona storage e diving area.

Il main deck, una volta varati i diversi toy and tender alloggiati nella zona di poppa, si può tramutare in un grande pozzetto allestibile con loose fornitures.

La zona living, grazie a un sistema di quattro sliding doors su ambo i lati,  è una vera e propria terrazza aperta con vista sul mare.

Sull’upper deck, nella zona di poppa prevede un’ampia terrazza esterna mentre a prua è possibile prevedere un’ulteriore area living e sole o la suite armatoriale.

Al comandante e all’equipaggio è dedicato un Wheelhouse Deck separato dalla zona ospiti al fine di garantire riservatezza anche nelle lunghe tratte per mare.