Condividi

UN DESTINO CRUDELE E BEFFARDO CONTRO LA BARRIERA DI CEMENTO DEL RACCORDO ANULARE DI ROMA. IL MANDRINGO, A BORDO DELLA SUA MOTO, TERMINA COSI’ IN MANIERA TRAGICA LA SUA VITA.

Soli 55 anni. Nonostante i soccorsi immediati, ieri si è fermato il tempo per Andrea De Cesaris, ex pilota di Formula Uno che ha gareggiato fino al 1994 correndo per Alfa Romeo, McLaren, Ligier, Minardi, Scuderia Italia, Jordan, Tyrrell e Sauber.

La causa? Secondo una prima ricostruzione, l’alta velocità che gli avrebbe fatto perdere il controllo della sua motocicletta.

Nel circus della F1, il romano De Cesaris disputò oltre 200 Gran Premi durante molti dei quali incappò in incidenti tanto da essere soprannominato dalla stampa inglese “Andrea de Crasheris”.

Suo il record di maggior numero di Gran Premi disputati senza una vittoria e il record mondiale di ritiri (148 complessivi) e di ritiri consecutivi (22).

Il suo primo GP lo disputò in Canada sul circuito di Montreal al volante dell’Alfa Romeo 179C.

La sua prima e unica pole l’ottenne nel 1982 durante il Gp degli Stati Uniti correndo per l’Alfa Romeo.