Condividi

Realizzato a mano nella Manifattura di Glashütte, il Calendario Perpetuo presentato l’anno scorso a Baselworld da Glashuette Original è all’edizione 2012 in tre nuove varianti: cassa in oro rosso con quadrante argenté e cassa in acciaio con quadrante argenté o nero opaco.

Il quadrante è ornato da indici a numeri romano dal design molto elegante e minuteria chemin de fer. Il giorno (tra le ore 9 e le 10), il mese (tra le due e le tre) e la famosa Gran Data di Glashütte Original alle 4 sono indicate in bianco o nero a seconda del diverso colore del quadrante. Allo stesso modo, sulle versioni con quadrante nero, le fasi lunari (quadrante ad arco tra le 7 e le 8) sono indicate da un disco scuro su cui campeggiano stelle e luna argentee, mentre sui modelli con quadranti argenté, il disco delle fasi lunari è blu.

L’indicatore, chiaro ed univoco, dell’anno bisestile (sotto la scritta Glashuette Original) offre semplici indicazioni attraverso punti colorati: il punto rosso indica l’anno bisestile, mentre il giallo, il nero ed il bianco gli anni successivi.

Il cuore del Senator Calendario Perpetuo, visibile attraverso l’oblò in vetro zaffiro del fondello, è il Calibro di Manifattura Glashütte Original 100-02, meccanico a carica automatica, con 28,800 alternanze l’ora, bilanciere con 18 viti di compensazione in oro e una riserva di carica di 55 ore (due bariletti di carica).

E’ equipaggiato con un dispositivo di azzeramento secondi per sincronizzare alla perfezione il segnale orario. A differenza di altri dispositivi similari, la lancetta dei secondi non è collegata né con l’asse di carica né con la corona. In tal modo, quando la corona viene estratta, il bilanciere continua comunque la sua attività e il movimento resta in funzione, riducendo così in modo significativo la perdita di precisione. Premendo un apposito correttore sulla carrure a ore 8 l’azzeramento viene attivato.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.